Saltar al contenido

Airpods Pro Vs Sony WF-1000XM4 – Dove sono le differenze?

Apple capisce il valore di ritagliare un percorso di minima resistenza per i suoi clienti, con un ecosistema di dispositivi interconnessi. La facilità con cui chiunque può utilizzare gli Apple AirPods Pro con un iPhone attira innumerevoli persone.

Sono poche le cuffie veramente wireless che sono riuscite a staccarsi dagli AirPods, ma le Sony WF-1000XM4 si fanno valere per i vostri soldi.

La cancellazione attiva del rumore (ANC) di Sony è superiore a quella di Apple, ma è abbastanza per attirarci lontano dalla fiamma di Apple?

Apple e Sony hanno un approccio diverso al design

Airpods Pro Vs Sony WF-1000XM4

Gli auricolari bianchi e lucidi della Apple sfoggiano orgogliosamente steli angolati, e la loro semplicità li definisce come culturalmente iconici. Sia che amiate o odiate l’aspetto dei bastoncini che scendono dai vostri canali auricolari, essi beneficiano i maldestri, offrendo qualcosa da afferrare quando si rimuovono e si inseriscono i boccioli.

Ci sono però dei lati negativi in questo design: gli steli spesso si impigliano in una maschera o in un asciugamano, mandando gli auricolari a sfrecciare verso il pavimento. Una piccola impronta oblunga si trova su ogni stelo per indicare la sua area di controllo sensibile al tocco e alla pressione. Apple fornisce tre paia di auricolari in silicone, e si può prendere un paio di sostituzioni in memory foam per una migliore tenuta.

Sony mantiene le cose semplici con le sue varianti di colore nero/rame o bianco/rame e il design più tradizionale degli auricolari senza stelo. Questo dà agli auricolari un’impronta più discreta e ti dà una superficie più ampia per operare i controlli touch. Gli alloggiamenti dell’auricolare curva con i contorni dell’orecchio umano, rendendoli un’opzione confortevole per la maggior parte delle forme dell’orecchio.
Il Sony WF-1000XM4 include tre paia di auricolari in memory foam (piccolo, medio, grande), che li rende più comodi e stabili degli AirPods Pro. Entrambi i set di veri auricolari wireless a cancellazione di rumore hanno una valutazione IPX4, quindi gli atleti possono esercitare senza problemi.

Potrebbe essere necessario sostituire gli auricolari Sony prima degli AirPods Pro perché la schiuma di memoria si consuma più velocemente del silicone. Sony e Apple hanno integrato entrambi gli sfiati di sollievo della pressione nei loro auricolari, quindi non sperimenterete quella sensazione di aspirazione scomoda quando la cancellazione del rumore è abilitata.

Mentre puoi tirare fuori il tuo telefono per controllare la riproduzione e le chiamate sul campo, entrambi gli auricolari supportano i controlli touch rimappabili e il rilevamento automatico dell’orecchio per la funzionalità auto-pausa/play. Per quest’ultimo, gli AirPods Pro richiedono un iPhone.

Chiunque abbia un dispositivo iOS o iPadOS può riconfigurare i controlli gestuali e tattili degli AirPods Pro dall’app Impostazioni. I dispositivi Android non possono fare questo con le AirPods Pro, lasciandovi vincolati ai controlli di default. Questo è un tema con l’hardware Apple: non gioca bene con i prodotti non-Apple.

Entrambe le custodie stanno in orizzontale e supportano la ricarica wireless. La differenza sta nell’ingresso di ricarica: la custodia AirPods Pro richiede un cavo Lightning, mentre la custodia Sony WF-1000XM4 richiede un cavo USB-C per la ricarica via cavo. Le custodie sono tascabili e nessuna delle due vanta alcun tipo di accreditamento di durata.

A differenza di Apple, Sony rende il suo software disponibile su tutte le piattaforme

Airpods Pro Vs Sony WF-1000XM4

L’app Sony Headphones Connect è liberamente disponibile su Google Play Store e Apple App Store, quindi l’esperienza è uniforme indipendentemente dal tuo sistema operativo. Quando scarichi l’app di Sony sei accolto da una serie di opzioni di personalizzazione.

È possibile utilizzare l’equalizzatore multibanda per adattare il suono di Sony WF-1000XM4 a tuo piacimento, passare tra le modalità Ambient Sound e cancellazione del rumore, visualizzare lo stato della batteria per ogni earbud e la custodia, rimappare i controlli, selezionare il tuo assistente vocale preferito e altro ancora.

La cosa più importante è che puoi fare il test per assicurarti di aver installato gli auricolari della misura giusta. Questo è imperativo per gli auricolari a cancellazione di rumore – ottimizza l’isolamento passivo, che è necessario per la migliore cancellazione attiva del rumore possibile. Amazon usa qualcosa di simile con i suoi Echo Buds (2a generazione); anche Apple lo offre, ma non è possibile accedervi su Android.

Sony supporta anche Google Fast Pair, in modo da poter associare immediatamente il WF-1000XM4 ai tuoi dispositivi Android compatibili, e localizzarlo tramite uno squillo forte o controllare la sua ultima posizione nota attraverso il tuo telefono. Supporta anche Swift Pair per qualsiasi dispositivo Windows 10.

Quando si accoppiano gli Apple AirPods Pro a un iPhone, si ottiene l’accesso a una serie di funzioni come Find My AirPods, le richieste di Siri a mani libere, l’ottimizzazione della batteria, Adaptive EQ e Spatial Audio (la versione di Apple del suono surround basato sugli oggetti), per citare i punti salienti.

Chiunque possieda più dispositivi di origine Apple si divertirà con il beneficio immediato del passaggio automatico dei dispositivi (richiede un account iCloud unificato). Una semplice caratteristica che Apple deve ancora aggiungere al suo repertorio è un modulo EQ personalizzato, qualcosa che Sony e altri sono pronti a fornire.

Di nuovo, Apple rende le sue funzioni software esclusive del suo hardware. Anche cose basilari come il software AirPods Pro e gli aggiornamenti del firmware richiedono un iPhone o un iPad.

Il Sony WF-1000XM4 supporta Sony 360 Reality Audio, disponibile su Tidal, Deezer e Amazon Music HD. Apple Spatial Audio funziona su Apple Music e con i contenuti Dolby Atmos quando vengono trasmessi in streaming da un dispositivo Apple compatibile.

Gli AirPods Pro o il Sony WF-1000XM4 hanno una migliore cancellazione del rumore?

Airpods Pro Vs Sony WF-1000XM4

Il Sony WF-1000XM4 ha una cancellazione del rumore molto migliore rispetto all’Apple AirPods Pro: taglia i suoni superiori a 50Hz fino a qualsiasi punto da un quarto a un sedicesimo di quanto suonerebbero con le orecchie non incluse. Questo è grande per un paio di auricolari true wireless ANC, e supera di gran lunga l’AirPods Pro, che ha un’attenuazione lorda di un sesto del volume.

Gran parte delle prestazioni di attenuazione di Sony sono dovute alle punte delle orecchie in schiuma di memoria, che lavorano duramente per bloccare passivamente le frequenze superiori a 1kHz. In generale, la tecnologia attiva di cancellazione del rumore non può fare molto per influenzare i rumori accidentali (1kHz e oltre). Gli inserti auricolari che sigillano i tuoi canali uditivi sono il modo migliore per isolarti dai rumori imprevedibili.

Questo non è per dire che la cancellazione del rumore di Apple è male – è abbastanza buono – solo non può tenere il passo con il Sony WF-1000XM4. Ancora, entrambi gli auricolari possono ridurre la probabilità di cadere preda di perdita dell’udito indotta dal rumore, come ANC rende meno probabile per gli ascoltatori a manovrare il volume a livelli pericolosi per combattere il rumore di fondo.

Le AirPods Pro o il Sony WF-1000XM4 suonano meglio?

Tecnicamente parlando, le nostre misurazioni oggettive mostrano che l’Apple AirPods Pro suona più preciso del Sony WF-1000XM4 – il primo merita un punteggio complessivo di qualità del suono di 9,5 mentre il secondo merita un 9,0. La maggior parte degli ascoltatori apprezzerà il suono proveniente da entrambi i set di auricolari, ma solo Sony consente di regolare la risposta in frequenza.

Per impostazione predefinita, il Sony WF-1000XM4 è pesante sui bassi, ma non in modo sbalorditivo. Le note fino al Do centrale suonano un po’ più forte di quanto previsto dai mixer audio. Mentre questo può essere piacevole per i fan del pop e del rap, coloro che godono di stili più orientati alla voce possono notare le note basse che mascherano le armoniche vocali e gli strumenti con toni più alti. In altre parole, potrebbe sembrare che i dettagli manchino nelle vostre canzoni preferite. Non è così: il tuo cervello ha solo difficoltà a percepire certe frequenze a volumi notevolmente diversi. Puoi rimediare rapidamente a questo abbassando la risposta dei bassi e dei medi nell’EQ grafico.

La risposta in frequenza predefinita e immutabile degli AirPods Pro è più accurata, e quindi più versatile in una gamma di generi musicali eclettici. Questo si allinea con la filosofia di progettazione di Apple: non c’è bisogno di armeggiare perché funzioni bene. Il profilo sonoro si allinea più strettamente con la nostra curva di casa (rosa), che è più evidente con le frequenze alte. Le note basse suonano un po’ più tranquille di quello che piace alla maggior parte dei consumatori, ma questa riduzione di volume è difficile da notare. La risposta dei bassi temperata va a beneficio delle frequenze medie che passano chiaramente, ed è dove si trovano le note musicali più importanti.

Quale cuffia ha il microfono migliore?

Airpods Pro Vs Sony WF-1000XM4

Entrambi i microfoni vanno perfettamente bene per le telefonate professionali e personali, ma nessuno dei due suona bene come un microfono a braccio esterno o un microfono da tavolo dedicato. Eppure, ognuno ha la propria tecnologia di riduzione del vento. È anche possibile scegliere quale microfono per gli auricolari è predefinito nelle cuffie, o si può semplicemente lasciarlo in automatico.

Gli AirPods Pro o il Sony WF-1000XM4 supportano codec Bluetooth migliori?

Il Sony WF-1000XM4 supporta più codec Bluetooth degli AirPods Pro. Con Sony, puoi scegliere tra SBC, AAC e LDAC per uno streaming di alta qualità su dispositivi Android e iOS. Dall’app Headphones Connect, puoi scegliere di dare la priorità alla qualità del suono o alla stabilità della connessione. Le AirPods Pro ti servono il binario standard SBC o AAC.

L’Apple AirPods Pro utilizza il Bluetooth 5.0 che è molto buono e utile quando si tratta di efficienza energetica, anche se il Sony WF-1000XM4 ruba la scena di nuovo con il supporto Bluetooth 5.2. Se il tuo smartphone supporta questa versione del Bluetooth, sperimenterai una lunga durata della batteria e, lungo la strada, potresti essere tra i primi ad avere accesso al LE Audio.

Il Sony WF-1000XM4 ha una migliore durata della batteria

Quando è collegato a un dispositivo iOS, l’AirPods Pro dura 5 ore, 6 minuti su una singola carica con ANC attivato. Questo è abbastanza buono considerando come la custodia fornisce un extra di 19 ore, 30 minuti di tempo di riproduzione prima che abbia bisogno di una ricarica tramite cavo Lightning o tappetino wireless. Il Sony WF-1000XM4 ha un tempo di riproduzione molto più lungo di 7 ore e 43 minuti, con la custodia che fornisce due cicli di ricarica extra. In totale, si ottiene una quantità simile di batteria di riserva da entrambe le coppie di auricolari.

La custodia di Sony carica velocemente il WF-1000XM4 al doppio della velocità della custodia AirPods Pro. Ci vogliono solo 5 minuti nella custodia per produrre 60 minuti di riproduzione con gli auricolari Sony, mentre ci vogliono 10 minuti nella custodia per produrre 60 minuti di riproduzione con gli AirPods Pro.

Per essere chiari, i veri auricolari wireless non sono costruiti per durare per anni e anni. Sei fortunato se tiri fuori più di due anni di uso quotidiano. Poiché le cellule della batteria sono così piccole, si degradano molto più velocemente delle batterie più grandi che si trovano nelle cuffie Bluetooth. Aggiungi le limitazioni delle dimensioni fisiche ai continui cicli di carica e scarica a cui li sottoponiamo, e avrai un prodotto dalla vita breve.

Apple rallenta il processo di degradazione con il suo software di ottimizzazione della batteria, che impedisce alla custodia di caricare gli auricolari oltre l’80% fino a quando non si è pronti ad ascoltare la musica. Ancora una volta, questo è esclusivo per i dispositivi Apple e ci vuole un po’ di tempo perché iOS impari le tue abitudini di utilizzo. Gli ambientalisti irriducibili dovrebbero davvero limitarsi agli auricolari cablati e alle cuffie con parti sostituibili.

Apple AirPods Pro vs Sony WF-1000XM4: Quale dovresti prendere?

Airpods Pro Vs Sony WF-1000XM4

Sony WF-1000XM4

La cancellazione attiva del rumore di Sony gira intorno a quella di Apple e non è fedele a un sistema operativo mobile piuttosto che un altro, rendendolo un prodotto molto più accessibile.

Se non si possiede un iPhone, il Sony WF-1000XM4 ha semplicemente più senso: si ottengono più opzioni di personalizzazione, una migliore vestibilità e una durata della batteria significativamente migliore.

Tutto questo è vero anche su iOS, ma ci sono molte ragioni per cui i proprietari di iPhone continueranno ad acquistare gli AirPods Pro.

Apple AirPods Pro

Mentre l’ecosistema di Apple è tanto odiato quanto amato, il fatto che quasi chiunque possa semplicemente prendere gli AirPods Pro e andare è impressionante e attraente.

Sì, avete molte meno opzioni di personalizzazione, ma coloro che spesso sperimentano la paralisi dell’analisi possono apprezzare le scelte limitate.

Inoltre, gli AirPods Pro suonano davvero bene e, come minimo, sono un’opzione di gran lunga migliore degli AirPods standard.