Saltar al contenido

Apple AirPods 3 vs Sony WF-1000XM4 – Migliori cuffie bluetooth in-ear?

Gli auricolari wireless WF-1000XM4 di Sony si trovano in cima alla nostra classifica dei migliori auricolari wireless e abbiamo assegnato loro cinque stelle su cinque quando li abbiamo testati.

Ma come si comporta la crème de la crème degli auricolari rispetto ai nuovissimi Apple AirPods 3? In questa guida, metteremo testa a testa gli auricolari wireless WF-1000XM4 di Sony e gli AirPods 3 di Apple.

Per un rapido aggiornamento, Apple ha lanciato gli AirPods originali nel 2016 e gli Apple AirPods di seconda generazione nel 2019: considerateli come gli auricolari true wireless entry-level di Apple.

Nel 2019 sono stati lanciati anche gli Apple AirPods Pro, un passo avanti in termini di prestazioni e prezzo, mentre il primo paio di cuffie over-ear di fascia alta di Apple, gli AirPods Max, è arrivato nel 2020.

Da quando sono arrivati gli Apple AirPods di seconda generazione, si è speculato su quando arriverà un nuovo set di auricolari realmente wireless. Ora sappiamo che si tratta degli Apple AirPods 3, annunciati a ottobre 2021 e disponibili per l’acquisto già da ora.

Questi auricolari true wireless sono un grande miglioramento rispetto agli AirPods del 2019, con il supporto per l’audio spaziale immersivo, un grado di resistenza all’acqua IPX4, nuovi driver, un design migliorato e molto altro ancora. Nei nostri test abbiamo assegnato loro quattro stelle su cinque.

Nel 2020, quando abbiamo messo a confronto gli Apple AirPods Pro con i Sony WF-1000XM3, abbiamo scelto i Sony WF-1000XM3 Wireless Earbuds, anche se la scelta è stata molto combattuta. Le nuove proposte di Apple e Sony avranno lo stesso risultato? Continuate a leggere per scoprire se gli AirPods 3 o i Sony WF-1000XM4 sono i migliori auricolari wireless che potete acquistare oggi.

Apple AirPods 3 vs Sony WF-1000XM4: design

Apple AirPods 3 vs Sony WF-1000XM4

Gli Apple AirPods 3 sono simili alla precedente generazione di AirPods, ma presentano alcune differenze; ad esempio, hanno un grado di resistenza all’acqua IPX4, che li rende adatti all’uso durante l’attività fisica.

Inoltre, gli steli degli AirPods 3 sono un po’ più corti e l’alloggiamento ha una forma più morbida, che conferisce loro un aspetto aerodinamico più simile a quello degli AirPods Pro che a quello degli AirPods di seconda generazione.

A differenza degli AirPods Pro, non sono disponibili auricolari intercambiabili. Al contrario, hanno il design semi-aperto degli AirPods di seconda generazione. Ottimo per chi non ama gli auricolari spinti nei canali uditivi, non altrettanto per chi desidera un’esperienza audio migliore e una vestibilità aderente: l’isolamento acustico non è dei migliori e c’è anche una certa dispersione del suono.

Con un peso di 4,28 g ciascuno, gli AirPods 3 sono leggeri e comodi da indossare. Tuttavia, anche se non sono caduti durante una corsa, non scommetteremmo su di loro per gli esercizi più impegnativi.

I Sony WF-1000XM4 non sono gli auricolari più piccoli che si possano acquistare, anche se fortunatamente sono più piccoli degli XM3, il che significa che non sono discreti, ma sono abbastanza sobri con un design semplice e un piccolo abbellimento in oro.

Durante i test abbiamo trovato le Sony WF-1000XM4 un po’ complicate da inserire e abbiamo pensato che avrebbero dovuto adattarsi all’orecchio più profondamente di quanto non facciano, ma sono per lo più comode e facili da indossare.

Se preferite gli Apple AirPods 3 o i Sony WF-1000XM4 in termini di design è una questione che dipende dalle preferenze personali. Preferite un modello aperto o chiuso?

Anche gli steli degli AirPods sono diventati una caratteristica di design molto apprezzata nel corso degli anni, quindi anche se sono più piccoli negli AirPods 3, si ottiene comunque il «look» Apple. Se invece si desidera un design più sobrio, il modello WF-1000XM4 di Sony sarà perfetto sia a casa che in ufficio o in palestra.

Apple AirPods 3 vs Sony WF-1000XM4: durata della batteria

Gli Apple AirPods 3 offrono una durata massima della batteria di 30 ore. Sono inoltre dotati di una custodia di ricarica wireless (compatibile con MagSafe). Se siete di fretta, con una ricarica rapida di cinque minuti avrete circa un’ora di riproduzione.

L’autonomia della batteria è di circa sei ore, ma scende a cinque ore se si attiva l’audio spaziale. È un po’ deludente, o almeno non è un grande miglioramento rispetto agli AirPods di seconda generazione.

In confronto, le Sony WF-1000XM4 offrono un’autonomia da 8 a 12 ore con la batteria integrata e 24 ore in totale con la custodia. Come gli AirPods 3, sono compatibili con i pad di ricarica Qi e cinque minuti di connessione alla presa di corrente garantiscono un’altra ora di riproduzione.

Il Sony WF-1000XM4 ha battuto gli AirPods 3 in termini di durata della batteria, ma se questo è un problema per voi dipenderà da dove e come userete i vostri nuovi auricolari.

Apple AirPods 3 vs Sony WF-1000XM4: qualità del suono

Apple AirPods 3 vs Sony WF-1000XM4

Gli Apple AirPods 3 non offrono la cancellazione del rumore, che per ora è compito degli AirPods Pro. Tuttavia, siamo rimasti impressionati dalla qualità del suono di questi auricolari in generale. Le AirPods 3 sono dotate di nuovi driver personalizzati a bassa distorsione e di amplificatori ad alta gamma dinamica e, sebbene non si tratti di cuffie intrauricolari per audiofili, sono un ascolto perfettamente piacevole per musica, podcast, audiolibri e chiamate.

Offrono inoltre il supporto per l’audio spaziale, che colloca il suono in una sfera 3D intorno all’utente per creare un’esperienza più coinvolgente. Tuttavia, grazie al supporto dei soli codec SBC e AAC, con gli AirPods 3 non è possibile godere dell’audio ad alta risoluzione.

Offrono inoltre una serie di funzioni aggiuntive, come la condivisione dell’audio, le notifiche di annuncio e l’integrazione con la rete Find My, che rendono gli AirPods 3 una buona opzione per l’uso con l’iPhone, ma meno interessante per chi ha un Android.

Allo stesso modo, gli XM4 sono ricchi di funzioni, molte delle quali già viste negli over-ear di Sony, tra cui lo Speak-To-Chat, l’upscaling audio DSEE Extreme – progettato per estrarre il suono ad alta risoluzione da file audio digitali a definizione standard – e la cancellazione adattiva del rumore.

Gli auricolari Sony supportano anche la riproduzione audio ad alta risoluzione, grazie al codec LDAC creato dall’azienda, anche se manca il supporto aptX. Per quanto riguarda l’audio spaziale? Le WF-1000XM4 hanno la loro soluzione sotto forma di 360 Reality Audio di Sony, che richiede un servizio di streaming musicale compatibile come Amazon Music HD o Deezer.

Pensiamo che sia difficile trovare un paio di auricolari wireless dalle specifiche più complete. Se cercate una buona qualità del suono e un’ampia gamma di funzioni, non potete battere le Sony WF-1000XM4 in questo particolare confronto. Ma chi ha molti prodotti Apple potrebbe preferire l’audio decente e le funzioni aggiuntive degli AirPods 3.

Da asporto

I Sony WF-1000XM4 potrebbero essere i nostri auricolari wireless preferiti in questo momento, ma la scelta è stata molto combattuta.

Le Sony WF-1000XM4 sono ancora le migliori in assoluto e sono superiori in termini di qualità audio e cancellazione del rumore. Il loro design è anche più adatto a chi cerca un paio di auricolari sobri e non è preoccupato per il look degli AirPods (o sta cercando di evitarlo attivamente).

Ma sono più costosi degli ultimi auricolari di Apple, il che significa che potrebbero non essere l’opzione giusta per voi. Invece, gli Apple AirPods 3 sono la scelta migliore se avete un iPhone: accoppiare gli auricolari con un iPhone 13 mini è stato facile come aprire la custodia di ricarica wireless e toccare la richiesta che è apparsa sul nostro schermo.

Inoltre, ci sono l’attivazione a mani libere di Hey Siri, le notifiche di annuncio, la condivisione audio e Facetime di gruppo con audio spaziale. Queste funzioni sono interessanti se si è già entrati nell’ecosistema Apple, ma inutili se non si è investito nella linea di smartphone, laptop, tablet e smartwatch di Apple.

Le consigliamo anche se siete disposti a sacrificare la cancellazione del rumore per l’audio spaziale e una qualità sonora solida piuttosto che il meglio del meglio. Dal punto di vista del design, hanno gli steli che si trovano ovunque in questi giorni, ma ci piace il design più corto, che dà agli AirPods un tocco di eleganza in più.

Sì, uno dei maggiori svantaggi degli Apple AirPods 3 è che non hanno l’ANC, mentre i Sony WF-1000XM4 ce l’hanno. Tuttavia, la cancellazione del rumore degli XM4 non è la migliore in assoluto, il che significa che se siete alla ricerca di una cancellazione del rumore eccezionale e di un’esperienza di livello audiofilo, nessuna delle due opzioni fa al caso vostro. Dovreste invece orientarvi verso auricolari a cancellazione del rumore come le Bose QuietComfort Earbuds o cuffie over-ear come le Sony WH-1000XM4.