Saltar al contenido

Bose QuietComfort 45 Vs Bose NCH 700 – Dove sono le differenze?

Un confronto tra Bose QuietComfort 45 e Bose 700 ti aiuterà a scegliere tra due delle migliori cuffie a cancellazione di rumore.
Questo perché Bose è il re della cancellazione attiva del rumore. Questo non è in discussione. Ciò che è in discussione è il modello di cancellazione del rumore n. 1 del marchio.

È l’ammiraglia Bose 700, che continua a posizionarsi ai primi posti in diverse liste di cuffie a cancellazione di rumore? O è il nuovissimo Bose QuietComfort 45, il seguito di una delle cuffie più amate del mercato, il QuietComfort 35 II?

  • Esplora la nostra scelta delle migliori cuffie wireless
  • Mantieni le dimensioni ridotte con i migliori auricolari a cancellazione di rumore

ANC leader del settore, suono dinamico, modalità di ascolto adattiva, funzioni intelligenti, forte connettività e cartellini dei prezzi costosi sono ciò che viene fornito con entrambi i set di lattine Bose. A seconda delle tue esigenze e del tuo budget, potresti trovare uno più accomodante dell’altro.

Design

Bose QuietComfort 45 Vs Bose NCH 700

La Bose ha pensato seriamente al design del 700 e si è presentata con un look contemporaneo che è di livello superiore. L’aspetto unibody, che sembra essere stato modellato da un unico pezzo di metallo, è bellissimo. Non troverete nemmeno una vite o un pezzo di filettatura esposto. Più sorprendenti sono gli estensori integrati che sono posizionati su un sistema di tracciamento per regolare la lunghezza senza soluzione di continuità. Anche i dettagli di base come l’archetto completamente imbottito, il logo inciso al laser e il posizionamento del microfono sono accattivanti. La nostra unica lamentela è che le cuffie non si piegano.

Il QuietComfort 45 non sembra diverso dal QuietComfort 35 II. È fondamentalmente lo stesso design pieghevole e minimalista, ma con pochi cambiamenti. I punti di rotazione hanno cerniere in metallo per dare a queste cuffie una sensazione più durevole. Più microfoni sono stati infilati nei padiglioni, come si vede con le fossette multiple su ogni lato. Notate che l’imbottitura dell’archetto è ora ricoperta di pelle invece che di pelle scamosciata. La modifica più evidente ruota intorno al logo, che non è più in rilievo o riflettente – invece, è inciso al laser.

Bose QuietComfort 45 vs. Bose 700: Comfort

Ci si può aspettare un grande comfort da entrambi i set di cuffie, ma troviamo il QuietComfort 45 per essere l’usura più piacevole. Beneficia di un peso più leggero, che si sente quando si confrontano entrambi i modelli in mano, più l’imbottitura è gentile in cima al cranio e alle orecchie. Il telaio flessibile permette un’ulteriore libertà di movimento quando si indossano con impostazioni strette, anche se è necessario regolare correttamente gli estensori per ottenere una vestibilità ottimale.

Il 700 è molto accogliente. Regolare gli estensori è un compito super agevole, grazie al sistema di traccia unico che li fa scivolare facilmente su e giù. L’archetto fa anche un buon lavoro di formarsi al cranio per una vestibilità sicura. Bisogna solo fare i conti con la forte forza di serraggio sulle orecchie, che diventa faticosa dopo 2 ore di utilizzo.

Controlli

Bose QuietComfort 45 Vs Bose NCH 700

Il 700 vince questo round per aver completato la tripletta funzionale: controlli touch reattivi, pulsanti fisici e rilevamento on-ear. L’uso dei gesti di tap e swipe sul pannello touch (solo sul padiglione destro) rende la riproduzione e la gestione delle chiamate un gioco da ragazzi. I pulsanti sono facili da localizzare e la loro pressione produce un bel click per rassicurare gli utenti che i comandi sono stati soddisfatti. Il rilevamento del movimento è a punto, con le cuffie che mettono automaticamente in pausa il contenuto quando vengono rimosse dalla testa.

L’unica cosa più affidabile dei controlli è l’assistenza digitale. Siri, Google Assistant, Bixby e Alexa funzionano tutti bene. È anche possibile utilizzare la funzione Alexa wake-word per attivare il bot AI di Amazon a mani libere.

Bose ha lasciato i controlli intatti sul QuietComfort 45, assegnando la stessa disposizione dei pulsanti e le stesse funzioni della versione precedente. L’unica differenza è che il pulsante di azione sul padiglione sinistro è riservato esclusivamente per la commutazione delle modalità ANC; non è più possibile assegnare l’assistente digitale.

Ogni coppia di cuffie produce una solida tattilità ed esegue i comandi in modo tempestivo, ma la mancanza di controlli touch e il rilevamento del movimento funziona contro il QuietComfort 45.

Cancellazione attiva del rumore

Bose QuietComfort 45 Vs Bose NCH 700

Solo un ingegnere o un vero audiofilo può dire le differenze nelle prestazioni ANC tra il QuietComfort 45 e 700. Sulla base dell’hardware e delle nostre esperienze con entrambi i modelli, diamo questo round al 700. Bose ha equipaggiato il 700 con otto microfoni, sei dei quali sono utilizzati per la cancellazione del rumore, e rinnovato la loro tecnologia microfono adattivo per dare queste cuffie 11 livelli di ANC.
Attivando la funzione al livello massimo si blocca quasi il 90 per cento dei rumori ambientali intorno a voi, riducendo al minimo le alte frequenze al punto che suonano come effetti di sottofondo nelle canzoni.

Alcuni dei nostri scrittori hanno testato il 700 in numerosi ambienti, tra cui a casa, in ufficio, sui mezzi pubblici e sugli aerei, con il consenso che hanno goduto di un ascolto senza distrazioni. Come padre di un bambino piccolo, posso testimoniare la prodezza di cancellazione del rumore del 700, come la tecnologia muto la maggior parte delle sue grida durante le ore di lavoro.

Due modalità sono programmate nel QuietComfort 45: Quiet e Aware. Il primo agisce come la modalità ANC standard e mostra che può gestire altrettanto rumore ambientale come il suo fratello premium. Frequenze basse e medie sono passati inosservati, insieme a una manciata di suoni ad alta frequenza che traspariva un isolato di distanza. Queste cuffie mi hanno tenuto concentrato ogni giorno durante le ore di lavoro, concesso il grido occasionale bambino crepitava nel paesaggio sonoro. Non c’è alcuna opzione per regolare ANC, né il QuietComfort 45 ha due modalità ANC (basso e alto) disponibili come il QuietComfort 35 II.

Le modalità di ascolto ambientale su questi modelli sono altrettanto superbe. Abbassando i livelli ANC sul 700 aprirà i microfoni per far entrare più suoni. Quattro di quei microfoni amplificano la voce quando stai parlando, che aiuta quando si accende conversazioni con gli amici o il barista in un negozio di caffè. La modalità Aware sul QuietComfort 45 è altrettanto efficace per aumentare la consapevolezza ambientale; rumori ambientali suono distintivo e meno duro.

Qualità audio

Bose QuietComfort 45 Vs Bose NCH 700

Per la cronaca, ci sono diverse cuffie a cancellazione di rumore che hanno una presenza sonora più forte e raffinata di entrambe queste opzioni. Questo non rende il QuietComfort 45 o 700 meno prezioso, perché Bose li ha progettati per offrire un suono pulito e dettagliato con bassi incisivi.

Il 700 ha un palcoscenico naturale e l’aggiunta di un’equalizzazione personalizzabile con preset tramite l’app companion permette agli ascoltatori di sintonizzare l’audio alle loro orecchie. I bassi hanno la priorità quando si tratta di gamma di frequenza, ma anche i medi e gli alti non vengono lasciati indietro. Le voci sono pronunciate, mentre gli ottoni e gli strumenti a corda sono riprodotti bene. Anche i contenuti video suonano bene, nonostante un notevole ritardo nello streaming da YouTube.

Il QuietComfort 45 è orientato verso le teste basse, vantando un palcoscenico caldo-pesante che pompa fuori ricchi, bassi oomph-filled. Se stai pensando che i medi e gli alti non ricevono amore, indovina di nuovo. Bose ha combinato l’architettura acustica proprietaria TriPort con un Active EQ ottimizzato per il volume per produrre una maggiore risposta in frequenza, in modo da poter ascoltare la musica in pieno, senza distorsioni. Non tutte le tracce suonano lisce, in particolare le registrazioni orchestrali, che il QuietComfort 45 sembra lottare con, a seconda del disco. È un peccato, inoltre, che non ci sia un modo per regolare l’audio a proprio piacimento, ma speriamo che Bose aggiunga il supporto EQ in un futuro aggiornamento.

App e caratteristiche speciali

Bose QuietComfort 45 Vs Bose NCH 700

Entrambi i modelli sono compatibili con l’app Bose Music e condividono molte delle stesse funzioni di base. Queste includono un lettore musicale, un cursore del volume, un timer di standby, indicatori del livello della batteria, selezione dell’assistente digitale, controlli a levetta e aggiornamenti del firmware. Ognuno viene fornito con il proprio set di vantaggi speciali, ma il 700 ha più cose con cui giocare.

Non solo il 700 ti dà un cursore per regolare la cancellazione del rumore, ma c’è anche la possibilità di salvare tre livelli ANC preferiti che possono essere selezionati e ciclici attraverso le cuffie. L’impostazione Self Voice è ottima per regolare il volume della tua voce durante le chiamate. Un nuovo aggiornamento porta un EQ nel mix per giocherellare con bassi, medi o alti. Sono stati aggiunti anche quattro preset (Bass Boost, Bass Reducer, Treble Boost, Treble Reducer), insieme alla funzionalità Spotify Tap che può essere assegnata al pulsante Shortcut.

Cosa è disponibile sul QuietComfort 45? Sarebbe il già citato Self Voice e SimpleSync, una nuova funzione Bose per collegare queste cuffie a una Bose Smart Soundbar. Lo scopo di esso è quello di avere il QuietComfort 45 doppio come un telecomando, dando agli utenti controlli di volume indipendenti in modo che possano aumentare, abbassare o disattivare il suono quando lo streaming audio da una televisione. È una caratteristica pulita, anche se ci chiediamo quanto spesso il consumatore medio la userà.

Queste sono alcune delle migliori cuffie wireless anche per la connettività. Mentre il 700 opera su Bluetooth 5.0 e mantiene una gamma massima decente di 35 piedi, il QuietComfort 45 è in esecuzione su Bluetooth 5.1 e raggiunge fino a 50 piedi di ascolto wireless prima che si verifichi qualsiasi dropout.

Qualità delle chiamate

Ci sono ragioni per cui abbiamo il Bose 700 elencato come le migliori cuffie con microfono per le chiamate vocali e video. Sei dei suoi otto microfoni sono utilizzati per produrre una chiarezza eccezionale e cancellare il rumore intorno a voi al massimo livello possibile. La resistenza al vento è forte, diminuendo gli effetti di fruscio quando si cammina vicino alle auto in velocità o in condizioni di raffiche. Inoltre, l’impostazione Self Voice è una frizione per sentire pienamente le conversazioni quando ci si trova in aree chiassose. È ancora il nostro go-to headset per le chiamate telefoniche e FaceTime su dispositivi Android e iOS.

Siamo anche affezionati al QuietComfort 45 per le chiamate vocali e video, anche se è un passo indietro rispetto ai suoi predecessori. Otterrete risultati forti e nitidi, così come una bella riduzione del rumore, ma la qualità della chiamata subisce un colpo quando il vento entra nell’equazione.

Durata della batteria

Bose QuietComfort 45 Vs Bose NCH 700

Bose è finalmente riuscita ad aumentare la durata della batteria sulle loro cuffie a cancellazione di rumore. Il QuietComfort 45 è valutato a 24 ore con ANC acceso. Qual è la durata con ANC spento? Vedi, ecco il punto: non puoi disabilitare la funzione. Bose sostiene che l’ANC non è mai veramente spento, quindi essere in modalità Quiet o Aware prosciuga il succo non importa cosa. Almeno ti viene dato più tempo di gioco con cui lavorare, insieme alla ricarica rapida che ti dà 3 ore di utilizzo con una carica di 15 minuti.

Il 700 fornisce 20 ore di ascolto con ANC attivato, e come il suo fratello più recente, non c’è modo di disabilitare la funzione. A un certo punto, una custodia di ricarica è stata venduta per il 700 che ha dato agli utenti 40 ore aggiuntive, ma sembra che Bose abbia interrotto il prodotto. Se c’è una qualità che riscatta la durata della batteria del 700, è che la tecnologia di ricarica rapida è più forte: una carica di 15 minuti equivale a 3,5 ore di utilizzo.

Vincitore assoluto: Bose 700

Mentre il QuietComfort 45 è un eccellente aggiornamento per la serie QuietComfort, non è ancora in grado di battere l’ammiraglia della Bose, l’onnipotente 700.

Tutto, dal suono personalizzabile alla notevole qualità delle chiamate al design snello, rende queste cuffie sorprendenti. Tuttavia, è il best-in-class ANC che pone il 700 in una lega di suo proprio, eliminando i suoni esterni ad un livello così alto e in un modo che nessun altro modello può abbinare, tra cui l’ultimo noise-canceller di Bose.

La durata della batteria rimane il suo unico difetto lampante, ma potrebbe essere molto peggio, come Microsoft-Surface-Headphones-16 ore peggio.

Arrivare in un secondo posto è un risultato che non dovrebbe passare inosservato quando si parla del QuietComfort 45. Qualsiasi modifica importante che queste lattine hanno ricevuto è a fior di pelle e migliora le prestazioni abbastanza bene da renderle un degno ritiro, soprattutto per i fan del QuietComfort 35 II.

L’ANC non è così lontano dal 700, e il palcoscenico caldo e rimbombante completa i generi musicali contemporanei. Anche l’aumento della durata della batteria è apprezzato. Se non fosse stato per la mancanza di funzioni extra e il leggero calo nella qualità delle chiamate, ci potrebbe essere un nuovo erede al trono di Bose.