Saltar al contenido

Samsung Galaxy Buds 2 Vs Galaxy Buds Pro – Dove sono le differenze?

Samsung ha ridotto le Galaxy Buds originali per creare le Galaxy Buds 2, e fa una vera differenza nella vestibilità e nel comfort. Ha anche aggiunto solide prestazioni audio per completare un pacchetto efficace che chiunque può godere. Non dovreste usarle per allenamenti difficili, ma vi piacerà il fatto che avrete più funzioni nonostante la struttura più piccola.

Samsung ha fatto di tutto per rendere le Galaxy Buds Pro il più premium possibile, e quando le indossi ti sembra di avere qualcosa in più. La cancellazione dinamica del rumore attivo e una modalità ambientale completano l’eccellente qualità audio che si ottiene ogni volta che si indossano.

I Galaxy Buds Pro non sono mai stati pensati per tutte le persone in cerca di auricolari. O ti piacevano e volevi le caratteristiche extra, o non ti piacevano. Questa era davvero la scelta che ti veniva presentata, e le uniche alternative con il logo Samsung erano i Galaxy Buds Live e i Galaxy Buds+ – almeno fino ad ora. I Galaxy Buds 2 sono entrati nella mischia e offrono un’alternativa davvero convincente.

Samsung Galaxy Buds 2

Samsung Galaxy Buds 2 Vs Galaxy Buds Pro

Pro

  • Suono in grassetto
  • ANC efficace
  • Vestibilità molto comoda
  • Buona durata della batteria
  • Belle opzioni di colore

Contro

  • Il rating IPX2 non è molto durevole
  • I microfoni sono così così
  • Controlli pignoli

Samsung Galaxy Buds Pro

Samsung Galaxy Buds 2 Vs Galaxy Buds Pro

Pro

  • Suono più forte
  • Solide prestazioni ANC
  • Modalità ambiente dinamico
  • Capacità audio a 360
  • Resistenza all’acqua significativa

Contro

  • La vestibilità richiede più agitazione
  • Inserti auricolari proprietari
  • Durata della batteria leggermente inferiore

Samsung Galaxy Buds 2 vs. Samsung Galaxy Buds Pro Fare una scelta difficile

Samsung Galaxy Buds 2 Vs Galaxy Buds Pro

Dall’esterno, con le rispettive custodie chiuse, si potrebbe pensare che queste due coppie di auricolari siano copie carbone. Tuttavia, sollevate i coperchi ed è subito evidente che i Galaxy Buds 2 sono più piccoli. Samsung dice che sono effettivamente il 10% più piccoli dei Galaxy Buds+, anche se il numero probabilmente non è poi così diverso quando li si confronta con i Buds Pro. Questo comporta delle conseguenze su come si adattano, che portano a ulteriori impatti su come suonano.

Una cosa che ancora li separa è che i Galaxy Buds Pro sono stati fatti per essere attivi. La forte resistenza all’acqua e al sudore le rende adatte alla palestra o a una corsa, cosa che non è necessariamente il caso delle Galaxy Buds 2. Un grado IPX2 non è abbastanza buono per qualcosa di rigoroso, quindi se sudare fa parte dei tuoi criteri, questa battaglia potrebbe già essere finita. Una valutazione IP modesta non è insolita, soprattutto considerando che alcuni dei migliori auricolari wireless non sono tutti così robusti, ma è una chiara distinzione qui.

La durata della batteria è davvero una gara alla pari, perché ci si può aspettare fino a 7,5 e otto ore per i Galaxy Buds 2 e Galaxy Buds Pro, rispettivamente, quando si lascia attiva la cancellazione del rumore (ANC). Sia che lo si lasci acceso o spento, si ottiene una durata della batteria comparabile in entrambi i casi. I livelli di volume sono un grande fattore determinante, e ci sono alcune somiglianze anche lì. L’uscita è simile, dati i driver che ogni coppia ha, quindi se si è appena sopra i livelli di volume predefiniti, si dovrebbe essere bene colpire le cifre dichiarate della durata della batteria. In ogni caso, la durata della batteria delle Galaxy Buds Pro è solo leggermente inferiore a quella delle Galaxy Buds 2, quindi non farà molta differenza nell’uso reale.

Come ho detto, le custodie hanno lo stesso design, e questo significa le stesse identiche caratteristiche. Hai la stessa porta USB-C, lo stesso supporto per la ricarica wireless, le stesse opzioni di ricarica veloce.

Samsung Galaxy Buds 2 vs. Samsung Galaxy Buds Pro Fare lo stesso caso

Samsung Galaxy Buds 2 Vs Galaxy Buds Pro

Samsung ha dotato i Galaxy Buds 2 di driver e woofer migliori, probabilmente ispirati da quelli che ha messo nei Galaxy Buds Pro. Il risultato è un divario molto più stretto di quanto ci si potrebbe aspettare tra quello che dovrebbe essere un paio di buds entry-level con uno che ha «Pro» nel suo nome. Si ottiene un equilibrio leggermente migliore con il Pro, in particolare con i medi, ascoltando le Buds Pro. È l’unico angolo che Samsung ha tagliato con l’audio delle Galaxy Buds 2. Si può notare un po’ più di sibilanti e un po’ meno chiarezza rispetto alle Buds Pro, che hanno un eccellente soundstage.

Solo che i Buds 2 sono più facili da indossare, date le loro dimensioni ridotte. E quando un paio di auricolari sono più facili da indossare, è più facile ottenere una tenuta più stretta per evitare che i bassi fuoriescano. I Galaxy Buds Pro hanno una base più spessa che fa contatto con l’orecchio interno, e mentre sono ancora comodi, tendono a richiedere più regolazione man mano che si continua a indossarli. Quando si ottiene la giusta misura, tuttavia, sono tra le migliori coppie che si possono indossare in questo momento.

Anche le modalità ANC e Ambient Sound integrate giocano un ruolo importante. I Galaxy Buds Pro hanno microfoni migliori, che portano ad una migliore capacità complessiva di bloccare i rumori indesiderati. Non fa una grande differenza perché i Galaxy Buds 2 fanno un lavoro abbastanza buono, per la maggior parte. Le Buds Pro hanno due livelli di ANC rispetto al livello unico delle Buds 2. L’Ambient Sound ha caratteristiche accessorie collegate ad esso nelle Buds Pro, mentre le Buds 2 lo offrono solo come opzione diretta. Ancora una volta, considerando il moniker «Pro», non è una sorpresa che ci sia un po’ di spazio tra questi due auricolari.

Dove non c’è spazio è nell’app Galaxy Wearable. Per ragioni confuse, Samsung non pensa che un’equalizzazione completamente personalizzabile sia necessaria, anche se molte altre marche lo fanno già. I sei preset di equalizzazione vanno bene, ma non cambiano ad ogni iterazione, quindi a meno che gli auricolari non contengano qualcosa di diverso, la qualità del suono diventa un po’ prevedibile.

Le discrepanze hardware hanno un impatto, come notato dai microfoni. I Galaxy Buds 2 non sono così buoni nelle telefonate come i Buds Pro, e la ragione è semplicemente il modo in cui i microfoni raccolgono la tua voce rispetto al rumore di fondo. In ambienti più tranquilli, non importa, ma quando si è fuori in un luogo pubblico, le differenze sono evidenti. È risolvibile, se Samsung fa qualche magia software e rilascia un aggiornamento del firmware per migliorarlo, ma dovremo aspettare e vedere.

In entrambi i casi, Samsung deve ancora padroneggiare i controlli touch. Sono pignoli con entrambe le coppie, e mentre condividono quasi tutte le stesse impostazioni e controlli, non c’è un vero vantaggio da una coppia all’altra. I tocchi singoli vanno generalmente bene, mentre i tocchi multipli tendono a incasinarsi.

Quando guardiamo al colore, entrambi hanno scelte neutre che non sono così appariscenti come i modelli passati. Le Galaxy Buds 2 si orientano verso varianti più alla moda con bianco, grafite, oliva e lavanda, mentre le Galaxy Buds Pro si attengono al nero fantasma, argento fantasma e viola fantasma.

Samsung Galaxy Buds 2 Vs Galaxy Buds Pro

Quale scegliere? 

Di solito, i produttori prezzano prodotti distinti l’uno dall’altro, ma non è proprio il caso di questi due. La differenza di prezzo non è enorme tra loro, e mentre questo fa sembrare le Galaxy Buds Pro un affare migliore, le Galaxy Buds 2 possono effettivamente essere l’acquisto ideale quando si considera quanto bene si adattano. La comodità ha un prezzo, e tra questi due, il paio più comodo costa meno.

A meno che non vogliate le caratteristiche extra e la durata offerta dalle Buds Pro, con le Buds 2 avrete un’esperienza abbastanza simile, altrimenti. Forse non proprio allo stesso livello di qualità audio, e certamente non con le telefonate, ma un solido paio di auricolari, comunque. E se i prezzi scendono nei prossimi mesi, iniziano ad avvicinarsi a un vero affare.