Saltar al contenido

Sony WF-1000XM4 vs Beats Studio Buds – Dove sono le differenze?

Siete alla ricerca di veri auricolari wireless? Due delle opzioni più interessanti al momento sono le Sony WF-1000XM4 e le Beats Studio Buds di Apple. Entrambe le coppie di auricolari offrono molto per i rispettivi prezzi, ma con più di 100 euro di differenza, gli auricolari di Sony valgono davvero così tanto?

Sony e Beats sono entrambi professionisti esperti nel settore dell’audio di consumo, anche se il loro approccio agli auricolari wireless è nettamente diverso. Da un lato, Sony ha rilasciato numerosi modelli con prezzi diversi. Ha auricolari economici per meno di 100 euro, progettati specificamente per lo sport e il fitness, e il modello WF-1000XM4 che si distingue come l’auricolare di punta dell’azienda. Beats è ancora relativamente nuova nel settore del wireless vero e proprio, e gli Studio Buds sono solo il suo secondo tentativo in questa nicchia. Tenendo conto di questa minore esperienza, è impressionante la capacità degli Studio Buds di tenere il passo con il WF-1000XM4.

Dal punto di vista del design, entrambe le opzioni sono molto apprezzabili. Gli auricolari Beats Studio Buds sono leggeri, comodi e dotati di uno stelo unico all’estremità di entrambi gli auricolari. Oltre a fornire agli utenti una piccola area da afferrare per regolare la vestibilità o per estrarre gli auricolari dalla custodia, l’estremità dello stelo ospita anche l’eccellente pulsante di riproduzione. Secondo Apple, può essere utilizzato per riprodurre/mettere in pausa i brani, rispondere alle telefonate e persino attivare l’ANC. Anche i Sony WF-1000XM4 sono ottimi, con un design compatto, un comfort eccellente e una superficie touch sul retro di entrambi gli auricolari per i controlli di riproduzione. Entrambi gli auricolari hanno un grado di impermeabilità IPX4, sono dotati di ricarica USB-C e sono disponibili in diverse opzioni di colore. L’unico vantaggio del design del WF-1000XM4 è che la custodia di ricarica di Sony supporta anche la ricarica wireless Qi, mentre i Beats Studio Buds non la supportano.

Studio Buds vs. WF-1000XM4 Qualità del suono, ANC, batteria e altro ancora

Sony WF-1000XM4 vs Beats Studio Buds

Se si prescinde dal design degli auricolari, i vantaggi delle Sony WF-1000XM4 diventano più evidenti. Prendiamo ad esempio la qualità del suono. Per il loro prezzo, le Beats Studio Buds hanno un suono fantastico. Sono ben bilanciate, offrono un profilo audio molto chiaro ed emettono una discreta quantità di bassi quando un brano lo richiede. Gli auricolari di Sony sono più dettagliati, offrono bassi più corposi e supportano il codec LDAC di Sony per l’ascolto di brani compatibili a 990kbps. Entrambi gli auricolari supportano l’audio Dolby Atmos/spaziale su alcune applicazioni di streaming musicale, ma alla fine i WF-1000XM4 si distinguono per la migliore esperienza di ascolto.

Questo punto è ulteriormente aggravato quando si parla di cancellazione attiva del rumore. Questa funzione è presente nelle WF-1000XM4 e nelle Beats Studio Buds, ma l’esecuzione di Sony è ancora una volta più impressionante. L’ANC delle Studio Buds tende ad attenuare i rumori circostanti piuttosto che a silenziarli completamente, rendendole meno ideali per ambienti particolarmente rumorosi. In confronto, le WF-1000XM4 sono considerate tra le più potenti cuffie con cancellazione del rumore sul mercato. L’ascolto di musica con ANC tende a richiedere una grande durata della batteria e anche in questo caso Sony è in vantaggio. Con l’ANC attivato, i Beats Studio Buds offrono fino a 5 ore di riproduzione continua e 15 ore di autonomia totale, se si include la custodia. In confronto, le WF-1000XM4 raggiungono le 8 ore di riproduzione e le 24 ore di autonomia totale con la custodia.

Si può affermare con certezza che gli auricolari Sony WF-1000XM4 sono più performanti. Costano quasi il doppio delle Beats Studio Buds e per questa cifra hanno molto da offrire. Il suono è migliore, l’ANC è più efficace, la durata della batteria è più lunga e una serie di funzioni minori contribuiscono a completare l’esperienza, come la funzione «speak to chat» e il rilevamento auricolare per il controllo automatico di riproduzione/pausa. Per chi è interessato al WF-1000XM4 ma non può giustificare il prezzo elevato. Non sono così impressionanti dal punto di vista tecnico e mancano di alcune funzioni, ma l’esperienza d’uso complessiva è ancora abbastanza forte. Il suono è buono, la batteria dura abbastanza per la maggior parte dei casi di utilizzo e il solo fatto di avere una cancellazione attiva del rumore a questo prezzo, anche se non è la più efficace, vale la pena di festeggiare. Indipendentemente dalla scelta degli auricolari, si può essere certi di avere a disposizione una delle migliori opzioni per il rispettivo prezzo.