Saltar al contenido

Garmin Edge 130 vs 530 vs 830 vs 1030 – La nostra recensione

Garmin offre una linea completa di computer GPS per bicicletta e mountain bike, dal livello base a quello superiore, con potenti funzioni di navigazione GPS, strumenti di allenamento e, per tre di essi, mappe a colori. Questi GPS per bicicletta sono tra i migliori sul mercato. Quale modello scegliere tra Edge 130 Plus, Edge 530, Edge 830 e Edge 1030 Plus? Date un’occhiata al nostro confronto, una recensione dettagliata delle differenze e le nostre opinioni e consigli su come fare la scelta giusta.

Design e caratteristiche tecniche

Garmin Edge 130 Plus vs Garmin Edge 530 vs Garmin Edge 830 vs Garmin Edge 1030

Ecco 4 GPS per biciclette che si assomigliano per aspetto e caratteristiche tecniche (tranne il modello base più sobrio).

Abbiamo a che fare con dei bei misuratori sottili e rettangolari da posizionare su un portabiciclette fornito da Garmin. 3 modelli offrono uno schermo a colori. Gli schermi di Edge 830 e Edge 1030 Plus sono sensibili al tocco. Altre differenze sono le dimensioni, il peso, la durata della batteria e alcuni componenti.

L’Edge 1030 Plus si distingue dagli altri due modelli per lo schermo notevolmente più grande e la risoluzione più elevata. È perfetto per chi vuole leggere comodamente la mappa o per chi ha una vista un po’ scarsa. D’altra parte, è notevolmente più pesante: 124 g contro gli 80 g circa degli altri due modelli appena sotto e i 33 g dell’Edge 130 Plus (più leggero della maggior parte degli orologi cardio!).

I modelli più piccoli Edge 530 ed Edge 830 sono identici per dimensioni e risoluzione dello schermo. Con Edge 1030 Plus, beneficiano di un processore due volte più veloce dei modelli precedenti (520, 820, 1030), di un chip GPS ad alta sensibilità e di uno schermo di qualità e sensibilità superiori (comodo quando si indossano i guanti o sotto la pioggia).

Autonomia: corretta, tranne che per il modello base.

L’autonomia è un parametro importante per i ciclisti che fanno lunghe pedalate o per i tour ciclistici di più giorni. Sull’Edge 130 Plus è di sole 12 ore, un valore un po’ basso a seconda dell’utilizzo, soprattutto perché si tratta di un massimo condizionato da un uso modesto del misuratore (utilizzo di una sola rete satellitare, nessuna connettività con uno smartphone, interazioni modeste con l’utente, nessun sensore esterno). Inoltre, non esiste una modalità di risparmio energetico né la possibilità di collegare una batteria esterna durante l’uscita.

Per quanto riguarda gli altri 3 contatori, l’autonomia annunciata è di 20 ore (Edge 530 e Edge 830) e 24 ore (Edge 1030 Plus), che è già eccellente. Se si desidera di più, è possibile attivare la modalità «risparmio energetico», una modalità degradata che consente di estendere l’autonomia del 50% o addirittura del 100%. La modalità degradata consiste nel disattivare lo schermo durante l’uscita e nel registrare meno dati dai sensori (in particolare il GPS). La precisione della registrazione è quindi ridotta.

Per una maggiore durata della batteria senza perdita di dati, Garmin offre Garmin Charge&trade, una batteria esterna sigillata che si collega alla staffa Edge. Questa soluzione raddoppia l’autonomia. Tuttavia, non è disponibile sul modello Edge 130 Plus.

I sensori: un altimetro barometrico e un GPS preciso.

In termini di sensori, le differenze tra i 4 modelli sono minime. Tutti sono dotati di un chip GPS compatibile con le principali reti satellitari (GPS, GLONASS, Galileo), di un altimetro barometrico per la misurazione dell’altitudine e del dislivello e di un accelerometro. Questi strumenti sono utilizzati anche (tranne nell’Edge 130 Plus) per valutare la temperatura e l’acclimatazione all’altitudine e per regolare il calcolo del VO2max. L’accelerometro viene utilizzato per il rilevamento degli incidenti (cadute, urti) e della dinamica dell’ATV.

I 4 misuratori GPS sono compatibili con la maggior parte dei sensori esterni e offrono i protocolli ANT+ e Bluetooth Smart. Sarà possibile collegare una fascia cardio, sensori di velocità, cadenza e potenza, ma anche controllare un home trainer (presto sull’Edge 130 Plus) o collegare prodotti Varia, o ancora ordinare un deragliatore Shimano Di2, una videocamera VIRB, alcune biciclette elettriche. Si noti che l’Edge 130 Plus non sfrutta tutti i dati del sensore di potenza. Prende in considerazione solo la potenza della pedalata.

Garmin Edge 130 vs 530 vs 830 vs 1030

Cartografia e navigazione: l’Edge 830 e 1030 Plus più completo

L’Edge 130 Plus è un po’ diverso perché non include la mappatura. Visualizza la traccia GPS e la registra per riprodurla su una mappa sullo smartphone o sul PC dopo il viaggio. Consente di caricare un percorso e di seguirlo con una guida turn-by-turn, a condizione che il percorso sia stato creato da Garmin Connect. Il percorso può essere preparato su Garmin Connect, dove è possibile usufruire dei percorsi più popolari della comunità Garmin (mappe di calore), o su una piattaforma di terze parti.

Edge 530, Edge 830 e Edge 1030 Plus dispongono di una mappa ciclistica Garmin a colori. La mappa mostra i percorsi di guida del Paese o del continente di acquisto (Europa se si acquista l’unità in Francia) e i percorsi più popolari (percorsi utilizzati dai membri della comunità Garmin). Le funzioni di navigazione consentono di seguire un percorso precedentemente caricato nel misuratore GPS dall’interfaccia Garmin Connect. Il dispositivo indica la direzione da seguire e segnala le svolte pericolose. È possibile attivare la guida vocale (le istruzioni sono memorizzate insieme alla mappa) per essere guidati a voce, proprio come il GPS dell’auto.

La mappatura di bordo include i dati Trailforks, ossia quasi 300.000 percorsi MTB in più di 120 Paesi, nonché il loro livello di difficoltà. Questi modelli incorporano anche le funzioni Trailforks per aiutare i piloti di ATV nelle loro uscite (valutazione della difficoltà del percorso, indicazione della posizione e dei prossimi incroci quando si fa una pausa, valutazione della fluidità di una discesa).

I 4 banchi includono ClimbPro, un gestore di salite. Gli scalatori lo adoreranno! Questa funzione visualizza il profilo altimetrico del percorso, indica la percentuale di pendenza media, il dislivello residuo da superare, la distanza dalla vetta. Il profilo è suddiviso in sezioni colorate in base alla difficoltà. Il ciclista può così analizzare facilmente la difficoltà della salita e gestire lo sforzo di conseguenza. Si tratta di un aiuto davvero prezioso che lo aiuta a dosare gli sforzi in modo ottimale.

In termini di navigazione, Edge 830 e Edge 1030 Plus offrono due vantaggi rispetto a Edge 530:

  • Navigazione verso un indirizzo o un POI («Point Of Interest») : Edge funziona come un GPS per auto. Calcola il percorso migliore per raggiungere un indirizzo inserito dall’utente o un punto di interesse nelle vicinanze (hotel, ristorante, stazione ferroviaria, ecc.).
  • Generatore di percorsi ad anello: Edge può proporre percorsi ad anello a partire dalla posizione del ciclista, da una direzione e da una distanza.

Infine, l’Edge 1030 Plus beneficia di una cartografia più ricca. Grazie alla sua memoria da 32 GB, dispone di mappe di Europa, Africa e Stati Uniti (per un dispositivo acquistato in Europa). Inoltre, beneficia di alcune funzioni aggiuntive (miglioramento del ritorno alla partenza, ricalcolo del percorso in caso di uscita dal circuito programmato).

Garmin Edge 130 vs 530 vs 830 vs 1030

Strumenti di formazione

Gli strumenti di azionamento sono limitati sull’Edge 130 Plus e piuttosto completi sugli altri misuratori.

Edge 130 Plus si limita a stimare le calorie bruciate, le dinamiche MTB e le metriche MTB, la programmazione avanzata degli allenamenti, il punteggio dell’Effetto di Allenamento, il monitoraggio della potenza (ma solo di quella sviluppata. Gli altri dati del sensore non vengono utilizzati), il tempo di recupero, la stima del VO2max (richiede l’uso di un sensore di potenza e di una cintura cardio).

Gli altri 3 contatori offrono ulteriori misurazioni e strumenti per lo sportivo, come la dinamica del ciclismo, la stima dell’acclimatazione al calore e all’altitudine, la stima del VO2max corretto per l’altitudine e la temperatura. Sono presenti anche avvisi di alimentazione e idratazione: il dispositivo valuta il fabbisogno energetico in base al terreno, allo sforzo e alla temperatura e invita a fare rifornimento quando necessario. Il GPS tiene anche traccia dell’alimentazione e dell’idratazione effettive (è necessario comunicare al GPS quando si mangia e si beve) e indica se sono state sufficienti.

Edge 1030 Plus è dotato di allenamenti giornalieri suggeriti, uno strumento utile per chi cerca suggerimenti su come allenarsi in base al proprio livello di forma attuale.

Sicurezza, supporto e funzioni connesse

Tutti e 4 i dispositivi supportano le notifiche dello smartphone. Hanno la funzione LiveTrack per essere seguiti su Internet dagli amici, sono in grado di rilevare cadute o urti e di inviare automaticamente (o su richiesta) un messaggio SOS a un numero di emergenza predefinito comunicando la posizione GPS. Naturalmente, tutte queste funzioni richiedono uno smartphone collegato nelle vicinanze.

I 3 modelli top di gamma hanno anche la possibilità di comunicare con altri ciclisti grazie alla funzione GroupTrack (richiede uno smartphone collegato nelle vicinanze). Sono dotati di un allarme bici che può essere attivato con un codice e che suona ed emette un avviso su uno smartphone se la bici viene spostata. Incorporano la funzione «Find my Edge» che consente di ritrovare il proprio Edge in caso di smarrimento a seguito di una caduta (il dispositivo emette un segnale GPS che consente a uno smartphone di localizzarlo). È inoltre possibile condividere i dati tra 2 Edge.

La nostra opinione: Edge 130 Plus, Edge 530, Edge 830 o Edge 1030 Plus: quale scegliere?

A parte l’Edge 130 Plus, che rappresenta un ottimo rapporto qualità-prezzo in termini di funzioni di bordo (essenziali per i ciclisti e gli appassionati di mountain bike), gli altri 3 GPS meter per bici e mountain bike presentati in questo confronto sono tra i migliori attualmente sul mercato. Tutti e 3 includono la mappatura a colori delle strade e delle piste ciclabili in Europa (o nel Paese o continente di acquisto) e consentono di seguire un percorso programmato con ricalcolo dell’itinerario in caso di deviazione dal percorso iniziale. Edge 1030 Plus include anche le mappe degli altri continenti. In teoria, non ci si può mai perdere. Le funzioni per l’allenamento e l’analisi delle prestazioni sono molto complete. L’autonomia è eccellente. Quindi non sbaglierete acquistando uno di questi dispositivi.

Ora, quale dei 4 acquistare, sapendo che i loro prezzi vanno da circa 200 euro per Edge 130 Plus a circa 600 euro, o il triplo, per Edge 1030 Plus. Conviene scegliere il dispositivo più costoso, se si dispone del budget necessario?

Le principali differenze tra i 4 modelli

Garmin Edge 130 vs 530 vs 830 vs 1030

L’Edge 130 Plus è un computer interessante per i principianti, i ciclisti occasionali che non vogliono investire troppo in un computer o i ciclisti abituali che non hanno bisogno di mappature o funzioni avanzate per l’allenamento sportivo. Offre l’essenziale per il ciclista (bici, mountain bike, gravel bike), tracciamento dei percorsi, dinamiche e metriche per mountain bike, ClimbPro e programmazione avanzata dell’allenamento.

Per un uso più avanzato, per le prestazioni o per il ciclismo, è meglio guardare ad altri modelli che hanno una mappatura, compresi i percorsi per mountain bike, e funzioni sportive più avanzate.

Edge 530 e Edge 830 sono quasi identici. A fare la differenza sono il touch screen, la navigazione verso un determinato indirizzo o PDI e il generatore di giri. Se cercate un touch screen o se le funzioni di navigazione extra sono importanti per voi, scegliete Edge 830. A parte questo, Edge 530 è altrettanto completo e costa 100 euro in meno.

L’interesse dell’Edge 1030 Plus è rappresentato dal suo schermo di grande formato (e touch screen), dalla durata della batteria leggermente superiore e dal doppio della memoria (per l’archiviazione delle schede). D’altra parte, il suo grande formato lo rende più fragile per le uscite in ATV e più pesante.

Edge 130 Plus: per un rapporto qualità-prezzo e un misuratore compatto e leggero

Edge 130 Plus è perfetto per chi non ha bisogno di mappature o funzioni sportive avanzate. È compatto, ultraleggero, robusto e offre tutto ciò di cui un ciclista ha bisogno per pedalare, purché sappia dove sta andando o abbia un percorso precaricato da seguire.

Edge 530, 830 e 1030 Plus: ideali per gli ATV

Se state cercando un misuratore GPS per ATV, scegliete il pacchetto Edge 530, 830 o 1030 Plus ATV. Questi modelli offrono i dati Trailforks (quasi 300.000 tracciati ATV e relative difficoltà in oltre 120 Paesi) e alcune metriche aggiuntive per informarvi meglio sulla vostra corsa e aiutarvi a progredire. Nota: il vecchio modello Edge 1030 non include questi dati.

Edge 830 e Edge 1030 Plus: da scegliere per il touch screen

Se siete alla ricerca di un dispositivo con schermo tattile, il modello Edge 830 o Edge 1030 Plus è quello da acquistare. Garmin migliora costantemente la qualità dei suoi touchscreen. Funzionano anche sotto la pioggia e possono essere utilizzati anche con i guanti da ciclismo. Si noti che l’Edge 830 e l’Edge 1030 Plus hanno meno pulsanti rispetto all’Edge 530, poiché il controllo avviene tramite il touch screen. Se non si è sicuri di voler utilizzare sempre il touch screen, è meglio optare per Edge 530 (senza touch screen).

Edge 830 e Edge 1030 Plus: perfetti per trovare la strada o scoprire nuovi percorsi

Se cercate un GPS per biciclette che funzioni come un GPS per auto, calcolando il percorso migliore a partire da un indirizzo o da un punto di interesse, scegliete Edge 830 o Edge 1030 Plus. Cercate un posto dove mangiare, un hotel dove pernottare, una stazione ferroviaria? Chiedete al GPS di trovare i POI intorno a voi e lasciate che vi ci porti.

Con Edge 530, dovrete registrare il percorso che desiderate seguire prima della partenza o tramite lo smartphone collegato (percorso programmato sull’interfaccia Garmin o percorso popolare). Sarà inoltre possibile navigare verso un indirizzo specifico posizionando un cursore sulla mappa. Tuttavia, non sarà possibile farsi guidare da Edge verso un indirizzo o un punto di interesse inserito manualmente.

Un altro vantaggio di Edge 830 e Edge 1030 Plus è che sono in grado di offrire percorsi di andata e ritorno a partire dalla propria posizione e fino a una distanza massima decisa dall’utente. Questa funzione è utile quando si pedala lontano da casa, ad esempio in vacanza, e non si sa dove andare. L’Edge vi offrirà dei loop.

Edge 1030 Plus: per il suo ampio display di facile lettura, per la durata della batteria e la memoria leggermente più lunga

Garmin Edge 130 vs 530 vs 830 vs 1030

Il vantaggio principale dell’Edge 1030 Plus è quello di offrire uno schermo molto ampio (circa il 60% di superficie in più rispetto ai 2 modelli inferiori della gamma) e una migliore risoluzione (282 x 470 px contro 246 x 322 px). Questo GPS è perfetto per le persone con problemi di vista o che cercano uno schermo comodo da leggere. Studiate attentamente questa impostazione prima di acquistare il vostro GPS.

Lo svantaggio di Edge 1030 Plus è che è più pesante (45 g in più di Edge 830) e più ingombrante. È meno adatto per la mountain bike a causa del rischio di caduta.

La nostra preferenza: Edge 830: il buon compromesso

L’Edge 130 Plus, modello base, è una buona scelta per il prezzo, la completezza delle funzioni, la facilità d’uso e la leggerezza.

Il nostro modello preferito finora è l’Edge 830, ultra-completo, con il suo touch screen (a patto che vi piacciano i touch screen), il suo GPS che funziona come un GPS per auto, il suo route planner, uno schermo relativamente comodo (più grande del modello precedente, l’Edge 820) e un prezzo che rimane ragionevole (circa 300 euro). È un ottimo compromesso e un ottimo rapporto qualità-prezzo. Ha componenti recenti e potenti (GPS ad alta sensibilità, schermo di qualità e sensibile anche con i guanti o sotto la pioggia, processore due volte più veloce di quello dell’Edge 820).

Se il vostro budget è limitato, Edge 530 offre praticamente le stesse caratteristiche a 100 € in meno, ma senza il touch screen. È la nostra seconda scelta. Fate attenzione, non potrete beneficiare del generatore di andata e ritorno, tra le altre cose.

Edge 1030 Plus è il miglior misuratore GPS dei 4 in termini di funzioni. È per il suo schermo (e per lo meno per la maggiore durata della batteria) che dovreste sceglierlo, preferibilmente per l’uso in bicicletta piuttosto che in mountain bike (maggiore rischio di rottura in caso di caduta).

Per aiutarvi nella scelta, vi proponiamo la tabella riassuntiva qui sotto.