Saltar al contenido

iRobot Roomba 692 – Il miglior robot aspirapolvere economico?

iRobot Roomba 692 recensione

Vedi il prezzo!

Scheda tecnica

Dimensioni 34 cm x 9 cm
Peso 3 kg
Rumore 60 – 65 dB
Autonomia 90 minuti
Tempo di carica 2-3 ore
Pulizia per camera
Livelli di potenza 3
Sistema di navigazione iAdapt 1.0
Capacità deposito 400 ml
Filtro ad alta efficienza ✔️
Programmabile ✔️
Rilevamento dei tappeti
Mappatura
Muro virtuale ✔️
Modalità di pulizia 3
App iRobot Home
Assistenti virtuali ✔️ (alexa e google assitant)

Il Roomba 692 è un efficiente aspirapolvere di fascia media di iRobot che si distingue per le buone prestazioni di pulizia e le funzioni intelligenti.

Se volete sapere tutto quello che ha da offrire, non perdetevi la nostra recensione completa.

Questo Roomba è dotato della tecnologia di navigazione iAdapt, che gli consente di adattarsi alle diverse superfici e di muoversi senza errori.

Inoltre, funziona con il sistema di pulizia a 3 fasi che promette un elevato livello di efficienza.

Consente di controllare la pulizia dal telefono cellulare, utilizzando l’app iRobot HOME o Alexa e Google Assistant.

Include funzioni interessanti come il rilevamento dello sporco e il muro virtuale per rendere più pratici i giri di lavoro.

Volete scoprire le capacità di uno dei robot Roomba più convenienti? Vi raccontiamo tutto sul Roomba 692 qui sotto!

ROOMBA 692 RECENSIONI DEGLI UTENTI

iRobot Roomba 692 test

Le recensioni del Roomba 692 sono state molto positive e gli acquirenti hanno sottolineato soprattutto le sue buone prestazioni durante i turni di pulizia.

A questo proposito, affermano che può salire e scendere dai tappeti senza problemi, purché non siano troppo spessi, e che è in grado di affrontare molto bene anche lo sporco e i capelli.

La funzione Dirt Detect è uno dei suoi maggiori vantaggi secondo i clienti, in quanto consente una maggiore comodità se dobbiamo pulire solo un’area specifica.

Altri punti di forza sono la connettività WiFi e il supporto per gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant.

Diversi clienti riferiscono che, sebbene il livello di rumorosità non sia tra i più bassi, il suo funzionamento non è troppo fastidioso.

Inoltre, la testina autoregolante è molto utile su piccole irregolarità e tappeti non troppo spessi.

La qualità costruttiva del Roomba 692 spicca tra i vantaggi segnalati dalla maggior parte dei consumatori.

Infine, la possibilità di programmare la pulizia in orari specifici e il ritorno automatico a casa quando la batteria si esaurisce sono due punti di forza che diversi utenti hanno sottolineato.

POSIZIONE ATTUALE DI ROOMBA 692 SUL MERCATO OGGI

Il Roomba 692 è attualmente un robot di fascia media nel catalogo di iRobot e nel mercato in generale.

Il suo sistema di pulizia a 3 stadi AeroForce lo distingue dalla concorrenza per l’elevato livello di efficienza che garantisce.

Tuttavia, funziona con un sistema di navigazione di base che non si basa su laser o telecamere, quindi sotto questo aspetto è superato dai modelli più recenti.

Un punto a favore, tuttavia, è la funzione Dirt Detect, presente solo sui robot Roomba.

Inoltre, è dotato di un muro virtuale per garantire che le aree a cui l’aspirapolvere non deve accedere siano ulteriormente protette.

Inoltre, essendo un Roomba, è una garanzia di sicurezza e qualità. Pertanto, senza essere il robot aspirapolvere più avanzato, l’appartenenza a un marchio così prestigioso lo distingue già dai suoi diretti rivali.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

iRobot Roomba 692 opinioni

In termini di design, si tratta di un robot aspirapolvere semplice che si distingue per la sua eleganza e discrezione.

Con un diametro di circa 34 cm e un’altezza di circa 9 cm, è in grado di muoversi facilmente in tutte le aree di pulizia.

Con un peso di soli 3 kg, roomba 692 può essere facilmente trasportato da un luogo all’altro, se necessario.

Nella parte superiore sono presenti solo 3 pulsanti: HOME (o DOCK), SPOT e CLEAN. Il primo sarà quello di inviarlo immediatamente alla base di ricarica, il secondo per attivare la pulizia localizzata e l’ultimo per avviare l’aspirapolvere.

Nel suo alloggiamento si trova anche il sensore RCON (Floor Tracking Sensor) che consente al robot di rilevare su quali superfici si sta muovendo.

D’altra parte, un leggero sensore tattile è posizionato sul bordo anteriore per evitare lo sfregamento contro pareti e oggetti.

Il suo equipaggiamento di pulizia è composto da 2 spazzole multisuperficie e 1 spazzola laterale. Ciò consente di spazzare efficacemente diversi tipi di superfici, compresi tappeti spessi e pavimenti duri.

Uno degli elementi più utili è la testina di pulizia autoregolante. In questo modo, Roomba 692 è in grado di adattare la sua altezza per salire su tappeti non molto spessi e pulirli con la massima efficienza.

All’interno c’è un serbatoio rimovibile con una capacità di 400 ml, per cui non sarà necessario svuotarlo spesso per la pulizia quotidiana.

Se lo capovolgiamo, oltre alle spazzole, vedremo le ruote, l’ugello di aspirazione e il resto dei sensori che gli permettono di muoversi in casa.

ATTUAZIONE

Al momento di attivare il primo ciclo di pulizia del nostro Roomba 692, sarà necessario collegarlo alla sua base di ricarica fino a quando la batteria non sarà completamente carica.

Questo modello, come molti altri, viene fornito parzialmente carico.

La Home Base o la stazione di ricarica devono essere collocate in un’area libera, lasciando almeno 0,5 m ai lati e 1,2 m di fronte. Si raccomanda inoltre che sia distante almeno 1,2 m dalle scale.

È inoltre importante che il segnale WiFi copra l’area in cui abbiamo collocato la stazione di ricarica per consentirle di ricevere tutte le informazioni dall’app.

Una volta caricato Roomba, è possibile premere il pulsante CLEAN dall’app iRobot HOME o sulla parte superiore dell’aspirapolvere. Per mettere in pausa e/o riprendere la pulizia, è sufficiente toccare nuovamente lo stesso pulsante.

Se durante il lavoro decidiamo di attivare la modalità sleep, è sufficiente premere CLEAN per alcuni secondi fino a quando le spie si spengono.

Al termine di ogni ciclo di pulizia, roomba 692 torna automaticamente alla sua base di ricarica e emette un segnale acustico per avvisarci; torna anche da solo quando la batteria sta per esaurirsi.

CAPACITÀ E PRESTAZIONI

recensione iRobot Roomba 692

Roomba 692 funziona con un sistema di pulizia a 3 stadi che gli consente di rimuovere, sollevare e aspirare efficacemente lo sporco.

Grazie ad esso, è possibile trattare qualsiasi tipo di sporco (compresi i peli di animali domestici) su varie superfici, tra cui tappeti e pavimenti duri.

Integra il sistema di navigazione iAdapt 1.0 che, pur promettendo una buona efficienza di pulizia, non fornisce al robot molte capacità.

A questo proposito, considerando che è mosso da sensori e non da una telecamera, non avremo la funzione di mappatura o di pulizia della stanza.

Tuttavia, i sensori integrati non solo prevengono dislivelli e urti, ma consentono anche di pulire diversi tipi di pavimenti e di riconoscere ogni spazio per pulire anche gli angoli più nascosti.

L’aspirapolvere Roomba 692 è anche in grado di rilevare la sua stazione di ricarica e di ritornarvi quando necessario, in modo da non perdersi nei corridoi cercando di tornare indietro.

La sua elevata efficienza va di pari passo con le 3 opzioni di funzionamento integrate, che possono essere adattate alle varie esigenze.

A questo proposito, le modalità di pulizia di questo robot Roomba sono le seguenti:

  • Modalità Clean: è l’impostazione di base. Con questa funzione, l’aspirapolvere misura le dimensioni delle aree da pulire per percorrerle nel modo più efficiente possibile, lasciando ogni angolo senza macchie.
  • Modalità Spot (concentrata): È particolarmente utile se in un’area specifica si è accumulata un’elevata concentrazione di sporco. Quando viene attivato, iRobot Roomba si muove con un movimento di pulizia circolare, coprendo un’area di circa 1 metro.
  • Modalità di pulizia programmata: È l’opzione che si attiva quando il robot è programmato per lavorare in giorni e orari specifici.

Include un muro virtuale che verrà utilizzato per delimitare le stanze in cui il robot non deve entrare durante i giri di pulizia.

Questa funzione è utile per limitare l’accesso alla ciotola del cibo dell’animale, al bagno o alla stanza dei giochi dei bambini.

MANUTENZIONE E RACCOMANDAZIONI PER L’USO

Secondo le raccomandazioni del produttore, il filtro, le spazzole e le ruote devono essere puliti periodicamente. In questo modo si evitano possibili guasti al meccanismo del robot che ne compromettono le prestazioni.

A questo proposito, il filtro deve essere liberato da lanugine e polvere dopo ogni pulizia e dovrà essere sostituito dopo circa 3 mesi.

Le buone condizioni di questi elementi determineranno la qualità del lavoro, in quanto ci forniranno un’aria più pulita e sana.

Per le spazzole di Roomba 692 (sia laterali che centrali) si consiglia di pulirle ogni 1-2 cicli di lavoro, poiché i peli del pavimento possono impigliarsi.

Secondo iRobot, l’ideale sarebbe sostituirli ogni 12 mesi o se sono danneggiati.

iRobot Roomba 692 opinioni

Anche la pulizia delle ruote laterali e anteriori almeno una volta alla settimana (a seconda dell’uso) è importante per garantire il corretto funzionamento.

Nel caso di questi elementi, essi vengono sostituiti quando si deteriorano o si usurano.

Infine, è consigliabile acquistare i ricambi e gli accessori originali del marchio, poiché oltre a evitare problemi con la garanzia, avremo la qualità che iRobot offre sempre.

CONTENUTO DELLA SCATOLA

  • Aspirapolvere robot Roomba 692
  • Stazione di ricarica domestica
  • Filtro aggiuntivo
  • Parete virtuale Parete doppia
  • Strumento di pulizia
  • Manuale d’uso

COME FUNZIONA L’APP ROOMBA 692

Il nostro smartphone è uno dei dispositivi più utili nella nostra vita quotidiana, e lo è ancora di più se lo usiamo per controllare la pulizia della nostra casa.

Questa funzione è uno dei punti di forza del Roomba 692, in quanto ci permette di sfruttare tutte le sue capacità.

Tuttavia, ciò richiede un processo di sincronizzazione rapido e semplice, che spiegheremo in questa sezione.

La prima cosa da fare è scaricare l’applicazione iRobot HOME dall’App Store o da Google Play Store.

Durante il download, ci assicureremo che la base di ricarica si trovi in un’area libera, abbia un buon segnale WiFi e sia collegata alla presa di corrente.

Il passo successivo consiste nel posizionare il robot nella sua stazione, assicurarsi che sia acceso e lasciarlo collegato durante l’accoppiamento.

Quando torniamo al nostro cellulare, accediamo all’app iRobot HOME e creiamo un account (se non ne abbiamo uno).

Al momento dell’accesso, la prima cosa che l’applicazione ci mostrerà è la rete WiFi a cui è collegato il telefono cellulare e ci chiederà se è quella che utilizzeremo per far funzionare il robot Roomba.

In caso affermativo, confermare, altrimenti sceglierne un altro. Quindi, inserire il codice di sicurezza e attivare la connessione WiFi del roomba 692 premendo contemporaneamente i pulsanti HOME e SPOT per 2 secondi. Sapremo che è stato attivato perché emetterà un segnale acustico.

In questo passaggio si consentirà a Roomba di ricevere tutti i dati dalla rete per poter lavorare con il telefono cellulare.

Vale la pena ricordare che, sui dispositivi iOS, sarà necessario accedere alle impostazioni WiFi del cellulare e connettersi alla rete »Roomba XXX». Sui telefoni Android questa operazione viene eseguita automaticamente.

Una volta completata la sincronizzazione, è il momento di registrare il robot e di assegnargli un nome a scelta.

Alcune delle funzioni disponibili tramite l’app iRobot HOME comprendono l’avvio, la sospensione o l’annullamento della pulizia. È inoltre possibile creare programmi o scegliere tra le modalità di pulizia disponibili.

Infine, ci mostrerà il livello della batteria del Roomba 692 in qualsiasi momento e riceveremo gli aggiornamenti automatici del software.

iRobot Roomba 692 opinioni

CONFIGURAZIONE CON GLI ASSISTENTI VOCALI ALEXA E GOOGLE ASISTANT

Il controllo vocale è una delle funzionalità più interessanti di Roomba 692 se si vuole automatizzare completamente la pulizia della casa.

A tal fine, supporta gli assistenti virtuali Alexa e Google Assistant.

Per avere accesso a questa funzione, sarà necessario collegare al robot anche l’assistente di vostra scelta.

  • Inizieremo spiegando come collegare Roomba 692 con Alexa.

Il primo passo è scaricare l’app Alexa (sia per Android che per iOS) e andare alla sezione Abilità e giochi del menu cliccando sull’angolo in alto a sinistra.

Inserite »iRobot HOME» nel motore di ricerca e una volta all’interno dell’abilità fate clic su Consenti.

A questo punto, l’applicazione ci chiederà di accedere a iRobot HOME. Quando lo facciamo, attendiamo qualche secondo e la sincronizzazione sarà completata.

  • Nel caso della sincronizzazione di Roomba 692 con Google Assistant.

Una volta installata l’app Google Home, create un account se non ne avete uno e accedete al menu Esplora facendo clic sull’angolo in basso a destra.

Successivamente, vedremo un motore di ricerca in cui inseriremo anche »iRobot HOME» e poi faremo clic sulla prima opzione.

Facendo clic su Configura, si accede alla sezione Home Control, dove si viene reindirizzati al login di iRobot.

Come per Alexa, inseriamo i nostri dati e dopo pochi secondi il processo si conclude automaticamente.

I comandi vocali ci permettono di ordinare l’inizio dei giri di pulizia, di mettere in pausa il lavoro, di dire al robot di tornare alla stazione o di localizzarlo in qualsiasi momento.

In questo modo, quando si tratta di comandi di base, non è necessario accedere all’app o cercare l’aspirapolvere per toccare il suo pannello di controllo fisico; basta pronunciare una parola e il gioco è fatto.

ROOMBA 692 A CONFRONTO CON I SUOI DIRETTI CONCORRENTI

Nel seguente confronto tra Roomba 692 abbiamo deciso di mostrare i robot aspirapolvere che sono simili sia per caratteristiche che per prezzo.

In questo modo è possibile verificare se è il robot aspirapolvere che soddisfa pienamente le esigenze che si stanno cercando.

iRobot Roomba 692 opinioni

Roomba 692 vs Roomba 971

Partiamo dal Roomba 971, un predecessore che si è distinto nel catalogo di iRobot per le sue interessanti capacità.

Entrambi i modelli condividono una serie di caratteristiche come il funzionamento mobile e il controllo vocale, ma presentano anche alcune differenze.

In termini di durata della batteria, si differenziano leggermente (di 25 minuti), con il Roomba 692 in grado di funzionare per 90 minuti e la serie Roomba 900 per 75 minuti.

Per quanto riguarda la tecnologia di navigazione, c’è un’altra differenza: il Roomba 971 utilizza iAdapt 2.0 (scorrimento con telecamera) e il Roomba serie 600 utilizza iAdapt 1.0 (solo sensori).

Questa funzione permette al robot aspirapolvere della serie 900 di mappare l’area, una funzione che non è integrata nel Roomba 692.

Infine, il Roomba 971 è 5 volte più potente della serie 600 di iRobot e ha un serbatoio per i solidi da 600 ml.

Il robot aspirapolvere Roomba 692, invece, offre una potenza di aspirazione standard e un vano per i solidi di 400 ml.

Roomba 692 vs Roomba e5

Sebbene questi due robot aspirapolvere siano praticamente identici in termini di portata, livello di rumorosità e sistema di navigazione, nella nostra analisi abbiamo trovato alcune caratteristiche distintive.

Il primo di questi è la potenza di aspirazione, dove il Roomba e5 riesce a conquistare il primato con una potenza 5 volte superiore a quella del Roomba serie 600.

In termini di dotazione, il Roomba 692 è dotato di spazzole a setole multi-superficie, ma il Roomba e5 promette un’efficienza superiore grazie alle sue innovative spazzole in gomma, ideali per raccogliere i peli degli animali domestici.

Infine, il Roomba serie e ha una capacità del serbatoio fino a 600 ml, mentre il Roomba 692 ha una capacità del serbatoio di soli 400 ml (200 ml di differenza).

Roomba 692 vs Roomba 605

Concludiamo la nostra sezione di confronto con il Roomba 605, uno dei modelli base di iRobot che negli ultimi anni è riuscito a rimanere tra i migliori della sua categoria.

Per cominciare, il Roomba 692 e l’iRobot 605 condividono lo stesso livello di rumorosità, la stessa potenza di aspirazione standard e persino il sistema di navigazione.

Quest’ultima indica che nessuno dei due modelli è in grado di mappare e pulire gli ambienti.

Entrambi hanno la stessa capacità di serbatoio, quindi si potrebbe pensare che si tratti di modelli identici, ma non è così.

La prima differenza è il tempo di autonomia, in quanto il Roomba 605 può funzionare solo per 60 minuti, a differenza del Roomba 692 che può funzionare per 90 minuti (30 minuti in più).

Inoltre, essendo un robot aspirapolvere di base, Roomba 605 non supporta la funzione di programmazione e non può essere controllato dal telefono cellulare.

Inoltre, la parete virtuale e gli accessori aggiuntivi (ad esempio, il filtro) non sono inclusi nella confezione.

iRobot Roomba 692 opinioni

IL NOSTRO VERDETTO

Il Roomba 692, appartenente a un grande marchio come iRobot, garantisce un’elevata qualità e un livello ottimale di prestazioni, quindi è senza dubbio una scommessa sicura.

È anche un robot aspirapolvere economico con caratteristiche sufficienti a garantirci pavimenti puliti ogni giorno.

La possibilità di controllarlo da un telefono cellulare e tramite l’assistente vocale è uno dei suoi maggiori vantaggi, in quanto queste funzioni sono generalmente riservate alle gamme superiori.

Offre anche uno dei tempi di funzionamento più lunghi tra gli aspirapolvere robot di iRobot, che ne aumenta notevolmente le prestazioni e l’efficienza.

È vero che il sistema di navigazione basato esclusivamente su sensori fa sì che il robot aspirapolvere perda molto tempo per effettuare una pulizia efficace.

Speriamo che la nostra recensione abbia risposto a tutte le vostre domande sul Roomba 692.

Tuttavia, se avete domande o se non vi è chiaro un concetto, non esitate a lasciarci un commento qui sotto e vi risponderemo al più presto.

Saremo inoltre lieti se vorrete condividere con noi la vostra opinione o esperienza.