Saltar al contenido

iPhone 14 vs iPhone 13 – Vale la pena effettuare l’upgrade?

In passato, Apple ha apportato ogni anno grandi cambiamenti al suo nuovo iPhone, ma questo si è appena fermato. Per la prima volta in assoluto, il nuovo iPhone 14 utilizza lo stesso processore del modello precedente, per lo più le stesse fotocamere, lo stesso design e, anche se ci sono cambiamenti, sono così sottili che questo avrebbe dovuto essere chiamato iPhone 13S.

Ma non è che Apple abbia improvvisamente smesso di innovare. Abbiamo ancora un nuovo e più potente chip A16, una fotocamera più performante e funzioni intelligenti come l’Isola Dinamica e il display Always-On, ma tutto questo non è presente nell’iPhone 14, perché è disponibile solo nell’iPhone 14 Pro!

Quali sono le novità dell’iPhone 14 rispetto all’iPhone 13? E dovreste prendere in considerazione l’aggiornamento?

Qualità del design e del display

iPhone 14 vs iPhone 13

L’aspetto e la sensazione dell’iPhone 14 sono praticamente identici a quelli dell’attuale modello iPhone 13. Il fattore di forma da 6,1 pollici e il design laterale piatto rimangono gli stessi, così come il sistema a doppia fotocamera sul retro. Tuttavia, è disponibile in un nuovo colore viola, mentre i modelli blu e rosso sono disponibili in tonalità leggermente diverse e più appariscenti.

L’iPhone 14 è realizzato in vetro sul retro e con protezione del display Ceramic Shield sulla parte anteriore, con una cornice in alluminio al centro. Per rispondere alla domanda più urgente: no, le custodie per iPhone 13 o iPhone 12 non si adattano all’iPhone 14 perché sono più spesse e non si adattano alla loro aderenza.

Nella parte anteriore, l’iPhone 14, proprio come l’iPhone 13, ha uno schermo OLED da 6,1 pollici con la nota tacca (il nuovo taglio a forma di pillola è disponibile solo sull’iPhone 14 Pro).

Ciò che conta è quello che non è cambiato: l’iPhone 14 funziona ancora a 60 Hz, quindi non è disponibile il supporto ProMotion a 120 Hz come nei modelli Pro. La luminosità dello schermo rimane invariata, con un picco di 1.200 nits e una luminosità tipica di 800 nits, ovvero esattamente quella che abbiamo misurato.

Per qualche motivo, forse perché si tratta del modello entry level, Apple non ha prestato la stessa attenzione alla calibrazione del display dell’iPhone 14 e di conseguenza la copertura dell’ampia gamma di colori è meno accurata rispetto al pannello dell’iPhone 13, come si può vedere dai nostri grafici qui sotto.

Misure del display:

Anche sul fronte della biometria non è cambiato nulla: c’è il noto Face ID e ora che funziona con le maschere, una delle nostre principali lamentele nei suoi confronti non è più un problema.

Prestazioni e software

La grande novità, o meglio la mancanza di novità, è che Apple ha utilizzato per lo più lo stesso chip A15 Bionic sull’iPhone 14, proprio come ha fatto con l’iPhone 13. Per fortuna, l’iPhone 14 è stato potenziato del 50% con 6 GB di RAM. Questa mossa senza precedenti deluderà molti di coloro che sono abituati a un upgrade delle prestazioni e non c’è dubbio: mostra un rallentamento dell’innovazione.

Tuttavia, va detto che la versione dell’A15 sul nuovo iPhone proviene direttamente dal 13 Pro con la sua GPU a 5 core che offre un incremento grafico di oltre il 20%, come potete vedere dai nostri benchmark qui sotto, quindi questo è il vostro premio di consolazione.

Macchina fotografica

iPhone 14 vs iPhone 13

L’iPhone 14, come il suo predecessore, presenta due fotocamere sul retro, una principale e una ultra-wide, con una disposizione diagonale simile. Sfortunatamente, nessuno dei due telefoni è dotato di un teleobiettivo dedicato, il che ne pregiudica le prestazioni dello zoom (e dà ad Apple un motivo per convincervi a comprare il più costoso modello Pro).

L’iPhone 14 passa a un sensore di dimensioni maggiori con la stessa risoluzione di 12MP, ora abbinato a un’apertura f/1,5 più veloce, un componente ripreso direttamente dall’iPhone 13 Pro. L’hardware della fotocamera ultra-wide è lo stesso, ma in realtà tutte le fotocamere del nuovo modello beneficiano di un nuovo modello di elaborazione chiamato Photonic Engine.

Tutti i modelli di iPhone 14 ricevono anche una nuova fotocamera frontale da 12MP con autofocus e stabilizzazione ottica dell’immagine. Il risultato finale?

Le foto dell’iPhone 14 sono migliori in tutti gli aspetti principali. La diminuzione dell’alone intorno alle lampade negli scatti notturni e le ombre più luminose testimoniano un miglioramento della gamma dinamica, mentre l’iPhone 14 cattura anche più dettagli. Apple ha anche finalmente spostato il cursore del bilanciamento del bianco verso il lato più freddo dello spettro per impostazione predefinita, in modo che i colori non siano immersi in un cielo giallo come nell’iPhone 13 e in tutti gli iPhone precedenti. I colori sono ancora caldi e piacevoli da guardare, ma non così giallastri, e il leggero aumento del contrasto li fa risaltare maggiormente insieme ai dettagli più fini.

Anche la nuova fotocamera selfie da 12MP con autofocus e OIS è migliore, in quanto cattura più dettagli e i tratti del viso non sono così levigati e abbelliti come nell’iPhone 13, per non parlare della maggiore fedeltà dei colori. Nel complesso, il corredo fotografico dell’iPhone 14 offre foto migliori rispetto all’iPhone 13 in tutti gli scenari, ad eccezione degli scatti ad angolo ultralargo che sembrano alla pari.

Sul fronte dei video, entrambi i telefoni supportano video fino a 4K, ma è disponibile una nuova stabilizzazione cardanica Action Mode per le condizioni estreme in cui si deve correre con l’iPhone in mano.

Qualità audio e aptica

Uno dei miglioramenti più sottovalutati dell’iPhone 13 è stato senza dubbio l’altoparlante più potente e ricco, che ha garantito una qualità del suono migliore rispetto alla maggior parte degli altri telefoni sul mercato. Inutile dire che lo stesso vale per l’iPhone 14, un passaggio di consegne molto gradito e da tenere d’occhio!

L’iPhone 14 non ha il jack per le cuffie, così come non ce n’è stato uno negli ultimi anni. L’aptica è affidata al gigantesco meccanismo Taptic Engine all’interno, che si è rivelato eccellente, e siamo lieti che non ci siano cambiamenti in questo senso.

Durata della batteria e ricarica

iPhone 14 vs iPhone 13

L’anno scorso, Apple ha fatto un enorme balzo in avanti nella durata della batteria con la serie iPhone 13, ma il nuovo iPhone 14 offre per lo più la stessa durata della batteria del suo glorioso predecessore.

Apple afferma che l’iPhone 14 dura 16 ore per lo streaming video (rispetto alle 15 ore stimate per l’iPhone 13), mentre per la riproduzione audio l’iPhone 14 raggiunge le 80 ore, un po’ di più rispetto alle 75 ore dell’iPhone 13, quindi l’aumento della batteria c’è, ma non è enorme.

Dimensioni della batteria dell’iPhone:

  • iPhone 14: 3.279 mAh (+1,6% rispetto alla generazione precedente)
  • iPhone 13: 3.227 mAh (+14,6% rispetto alla generazione precedente)
  • iPhone 12: 2.815 mAh (-9,4% rispetto alla generazione precedente)
  • iPhone 11: 3.110 mAh (+5,7% rispetto alla generazione precedente)
  • iPhone XR: 2.942 mAh

La capacità dell’unità è leggermente superiore e l’iPhone 14 offre una durata della batteria leggermente superiore. Apple afferma che, rispetto all’iPhone 13, l’iPhone 14 può durare un’ora in più di riproduzione video locale o di streaming video, o cinque ore in più durante le sessioni di riproduzione audio.

Tuttavia, abbiamo riscontrato una differenza molto minore quando si tratta, ad esempio, di streaming video su YouTube. Durante la navigazione Wi-fi, invece, il nostro test standardizzato ha restituito guadagni più significativi per l’iPhone 14, che superano persino le promesse di Apple. La GPU penta-core più veloce, tuttavia, ha assorbito più energia durante i giochi 3D e ha ceduto il passo all’iPhone 13 per quanto riguarda la durata della batteria. Complessivamente, la durata della batteria dell’iPhone 14 è un po’ diversa rispetto a quella dell’iPhone 13.

Risultati del test della batteria:

L’iPhone 14, tuttavia, non ottiene una velocità di ricarica maggiore. L’iPhone 14 ha la stessa velocità di ricarica di 20 W, come l’iPhone 13, e questo significa circa 2 ore per una ricarica completa, un tempo piuttosto misero se paragonato a quello dei telefoni Android, a prescindere da come lo si guardi. Inoltre, se non si dispone di un caricabatterie, bisogna acquistarlo, ma sia l’iPhone 14 che l’iPhone 13 supportano anche la ricarica wireless MagSafe a 15W.

Sintesi e verdetto finale

Se dovessimo riassumere il nostro confronto tra iPhone 14 e iPhone 13 in una sola frase, sarebbe «per lo più uguale». L’iPhone 14 è probabilmente l’iPhone meno degno di un nuovo nome di sempre. Questo passerebbe a malapena per un iPhone 13S, per non parlare dell’iPhone 14.

Con l’abbassamento del prezzo dell’iPhone 13 da parte di Apple di 100 dollari, tuttavia, possiamo affermare che questo offre a molti utenti un’argomentazione perfetta per acquistare il modello più vecchio a quel prezzo più basso, dato che le differenze non sono poi così tante.

Ci sono due cose che potrebbero farvi cambiare idea: L’SOS via satellite e il rilevamento delle collisioni. Queste due funzioni potrebbero essere utili per la vita e potrebbero farvi decidere per il nuovo modello. È inoltre possibile contare su una fotocamera leggermente migliore per quanto riguarda gli scatti in condizioni di scarsa illuminazione, la gamma dinamica e la cattura dei dettagli, oltre ad avere un migliore scatto per i selfie, che sono anch’essi importanti.

A tutti gli effetti, l’iPhone 14 è un aggiornamento piuttosto scarso rispetto all’iPhone 13, poiché Apple sta spingendo tutti verso i modelli Pro più costosi.