Saltar al contenido

Fitbit Inspire 3 vs Fitbit Inspire 2 – Dove sono le differenze?

Mentre alcuni si orientano verso smartwatch e fitness tracker di qualità superiore, altri vogliono semplicemente qualcosa di semplice ed economico da portare al polso per tenere traccia di passeggiate, corse, allenamenti, passi giornalieri, sonno, frequenza cardiaca e altro ancora. Fitbit è un marchio perfetto per questo.

Per quanto riguarda il Fitbit Inspire 3 e l’Inspire 2, non c’è un grande divario tra le caratteristiche di ciascuno. Tuttavia, dato che entrambi sono venduti a meno di 100 dollari, non si può sbagliare con nessuno dei due. Conviene passare dall’Inspire 2 all’Inspire 3? E per chi ha un budget limitato, vale la pena risparmiare su un Inspire 2 a prezzo ridotto? Siamo qui per aiutarvi a prendere questa decisione.

Fitbit Inspire 3 vs. Inspire 2: cosa c’è di diverso all’esterno?

Fitbit Inspire 3 vs Fitbit Inspire 2

Entrambi membri della famiglia Fitbit Inspire, Fitbit Inspire 3 e Inspire 2 presentano lo stesso quadrante rettangolare e sono dotati di braccialetti in silicone da indossare al polso. Entrambi funzionano anche con accessori opzionali, in modo da poterli agganciare alla camicia, alla tasca o al reggiseno, se lo si desidera. Questo è utile per gli sport come la boxe, quando avere qualcosa al polso può essere d’intralcio. Per entrambi è possibile scegliere tra una serie di quadranti per personalizzare ulteriormente il look.

È leggermente più largo e più lungo dell’Inspire 2, ma è anche più sottile. Se l’Inspire 2 disturba il sonno o è troppo grande per voi, potreste trovare vantaggioso passare al design più compatto dell’Inspire 3. Tenete presente che i cinturini opzionali che possedete per l’Inspire 2 non saranno adatti all’Inspire 3. Il Fitbit Inspire 2, invece, è disponibile nelle finiture nero, bianco Lunar o Desert Rose.

La più grande differenza tra i due modelli sta nello schermo. Il Fitbit Inspire 3 ha un touchscreen a colori sempre acceso con un sensore di luce ambientale, mentre l’Inspire 2 ha uno schermo monocromatico ormai obsoleto. Questo sarebbe il motivo principale per passare al nuovo dispositivo, soprattutto se si tende a fare affidamento sullo schermo del dispositivo per selezionare gli allenamenti o controllare le statistiche, invece che sull’app dello smartphone. Naturalmente, anche i diversi quadranti dell’orologio avranno un aspetto molto più gradevole sullo schermo dell’Inspire 3.

Fitbit Inspire 3 vs. Inspire 2: salute e benessere

Il motivo principale per cui si acquista un fitness tracker è, beh, monitorare la forma fisica. Entrambi funzionano con l’app Fitbit e sono in grado di tracciare gli elementi di base, tra cui i passi giornalieri, le calorie bruciate e i vari esercizi con la funzione AutoTrack. Questo include allenamenti comuni come camminare, correre e nuotare, nel caso in cui ci si dimentichi di tracciare manualmente un allenamento.

Entrambi tracciano anche la frequenza cardiaca 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e forniscono notifiche se viene rilevata una frequenza cardiaca irregolare senza un motivo specifico (ad esempio quando si è nel bel mezzo di un allenamento). Sono disponibili anche sessioni di respirazione mindfulness per aiutare a mantenere la calma e a rilassarsi.

Il tracciamento dettagliato del sonno non solo include le fasi del sonno leggero, profondo e REM, ma anche il nuovo Profilo del sonno che confronta i vostri modelli di sonno nel tempo con quelli di un animale. Il Profilo del sonno, tuttavia, è disponibile solo con un abbonamento Premium, così come l’accesso al Punteggio del sonno.

Entrambi supportano l’Active Zone Minutes, che segnala quando si entra nelle zone di combustione dei grassi, cardio o di picco della frequenza cardiaca, un ottimo modo per ottenere il massimo da un allenamento e, al contrario, per assicurarsi di non sforzarsi troppo. È anche possibile impostare un obiettivo per il numero di minuti attivi giornalieri che si desidera ottenere e lavorare per raggiungerlo ogni giorno.

Altre funzioni incluse in entrambi sono il punteggio di cardiofitness, il punteggio di gestione dello stress (solo Premium), il punteggio di prontezza giornaliera (Premium) che consiglia quando il corpo è pronto per un allenamento o quando è meglio riposare, la variazione della temperatura della pelle, i promemoria per muoversi e il monitoraggio della salute mestruale.

L’unica funzione che l’Inspire 3 possiede e che l’Inspire 2 non possiede è il monitoraggio Sp02, che segnala la frequenza respiratoria e la saturazione di ossigeno. Per chi soffre di problemi di respirazione o di una patologia come l’apnea notturna e vuole tenere sotto controllo le proprie statistiche respiratorie, questa funzione aggiuntiva potrebbe da sola valere l’upgrade.

Fitbit Inspire 3 vs 2

Fitbit Inspire 3 vs. Inspire 2: altre cose da notare

Ci sono alcune altre cose da notare con questi due tracker. Entrambi offrono una durata della batteria di 10 giorni, ma grazie al touchscreen a colori e al sensore di luce ambientale, è probabile che l’Inspire 3 richieda una ricarica più frequente. Detto questo, anche se la durata è inferiore di qualche giorno, è comunque notevole rispetto ad altri fitness tracker presenti sul mercato.

Entrambi funzionano con il GPS collegato. Ciò significa che se si vuole andare a correre e tracciare il percorso, è necessario portare con sé il telefono per sfruttare l’antenna GPS del telefono e ottenere un registro di dove si è andati e di dove ci si trovava nelle diverse zone di frequenza cardiaca.

L’Inspire 3 è dotato di una funzione Trova il mio telefono, ma non include più l’opzione Trova con Tile presente nell’Inspire 2. Questa funzione si integrava con la comunità Tile per facilitare la localizzazione di un tracker smarrito o fuori dal raggio d’azione del Bluetooth, sfruttando la vasta comunità di utenti Tile. Si trattava di una funzione utile e strana che sia stata rimossa, ma l’assenza è probabilmente più una sfortunata omissione che un problema per chiunque.

Entrambi sono impermeabili fino a 50 metri, quindi si può tranquillamente nuotare, fare la doccia, lavare i piatti o lasciarlo fuori sotto la pioggia senza preoccuparsi di danneggiarlo. (Naturalmente, è necessario asciugarlo subito e tenerlo sempre pulito per massimizzare la durata di qualsiasi tracker impermeabile, compresi questi).

Molte delle migliori funzioni di Fitbit sono disponibili con un abbonamento Premium. Questo include il Punteggio di prontezza giornaliero, il Punteggio di gestione dello stress e i Profili del sonno, oltre alla possibilità di scaricare i Rapporti di benessere completi con le statistiche nel tempo. L’abbonamento Premium sblocca anche molti altri contenuti dell’app, tra cui l’accesso a migliaia di allenamenti, sessioni di mindfulness, informazioni sulla nutrizione e altro ancora.

Il Fitbit Inspire 3 viene fornito con un abbonamento di sei mesi, oltre a un’opzione bundle che consente di risparmiare se si sottoscrive un anno di Premium e si acquista un piano di protezione di due anni. Con l’Inspire 2 si ottiene un abbonamento di prova di un anno. Questo aggiunge un valore significativo se si calcola il costo regolare di un abbonamento Fitbit Premium. Per coloro che lo utilizzeranno, i sei mesi in più che accompagnano l’acquisto di un Fitbit Inspire 2 potrebbero renderlo allettante, anche senza le funzioni mancanti.

Fitbit Inspire 2 vs 3

Fitbit Inspire 3 vs. Inspire 2: conviene fare l’upgrade?

Se possedete il Fitbit Inspire 2, non fate ancora l’upgrade. L’unico motivo per effettuare l’upgrade sarebbe quello di ottenere il touchscreen molto più bello con sensore di luce ambientale dell’Inspire 3 o l’aggiunta del monitoraggio dell’ossigeno nel sangue. Se nessuna di queste funzioni è un problema per voi, rimanete con il tracker che avete.

Si può anche prendere in considerazione l’aggiornamento a uno dei migliori Fitbit per sperimentare un salto di qualità maggiore. Come miglior percorso di aggiornamento dal Fitbit Inspire 2, consiglio il Fitbit Charge 5. È leggermente più costoso dell’Inspire 3, ma offre molto di più. È leggermente più costoso dell’Inspire 3, ma vi darà molto di più. Offre un design intermedio che non è né un tracker né uno smartwatch.

La decisione più logica è sempre quella di scegliere l’hardware più recente, soprattutto se i prodotti si evolvono così rapidamente e i modelli che hanno solo pochi anni diventano rapidamente obsoleti. Considerato il prezzo contenuto del Fitbit Inspire 3, si tratta di un solido fitness tracker entry-level e dell’opzione migliore tra i due se state cercando di acquistare un primo tracker o di sostituirne uno vecchio, come il Fitbit Inspire originale.

I sei mesi extra di Fitbit Premium in dotazione con l’Inspire 2, che in genere costano 9,99 dollari al mese, potrebbero essere un motivo allettante per optare per il tracker più vecchio e fortemente scontato. Suggerisco di farlo solo se avete già utilizzato Fitbit Premium in passato e se ritenete che il servizio sia utile. In caso contrario, si acquista un dispositivo più vecchio per ottenere l’incentivo di 12 mesi di accesso a un servizio che si potrebbe scoprire di non apprezzare o utilizzare.

In conclusione: Nel caso del Fitbit Inspire 3 e dell’Inspire 2, entrambi sono considerati tracker divertenti e di livello base. Chi sceglie questi dispositivi non vuole tenere traccia delle statistiche di allenamento più importanti o si sta allenando per una maratona. Se si passa dall’uno all’altro, significa che si è capito di volere, o di avere bisogno di qualcosa di più, perché si vuole migliorare il proprio livello di fitness.