Saltar al contenido

Samsung Galaxy Watch 4 Vs Active 2 – Dove sono le differenze?

Il Galaxy Watch 4 ha il potenziale per essere il miglior smartwatch di Samsung, ma per chi già possiede il Galaxy Watch Active 2, vale la pena spendere 250 euros per l’aggiornamento? La questione dell’aggiornamento è una delle più pressanti ogni volta che viene rilasciata la prossima generazione di un gadget.

Un nuovo smartphone o smartwatch può sembrare incredibile in una bolla. Tuttavia, se qualcuno possiede già la generazione precedente di quel dispositivo, non è sempre immediatamente chiaro se un aggiornamento è la mossa giusta.

Tale è il caso tra il Galaxy Watch 4 e il Galaxy Watch Active 2. Il Watch Active 2 è stato lanciato a settembre 2019 a braccia aperte. È stato elogiato per il suo design elegante, le ampie funzioni di salute e i controlli touch intuitivi. Samsung ha lanciato il Galaxy Watch 3 un anno dopo, nel 2020, ma il Watch Active 2 è rimasto in giro come il modello più economico/sportivo di Samsung. Con la serie Galaxy Watch 4, il Watch Active 2 ha finalmente un successore legittimo. Il Galaxy Watch 4 Classic sostituisce il Galaxy Watch 3, mentre il Galaxy Watch 4 prende il posto del Galaxy Watch Active 2. Gli indossabili potrebbero sembrare simili a prima vista, ma il Watch 4 ha più di qualche aggiornamento rispetto al suo fratello maggiore.

Iniziando prima con il design dei due orologi, questo è dove le somiglianze sono in piena mostra. Entrambi sono disponibili in casse di alluminio da 40 e 44 mm, hanno due pulsanti fisici sul lato destro e una «lunetta digitale» intorno al display dove gli utenti possono scorrere per navigare nell’interfaccia utente. Entrambe le dimensioni del Watch 4 sono leggermente più strette e sottili del Watch Active 2, ma non abbastanza da far notare una differenza sostanziale. Samsung conferma che il Galaxy Watch 4 e il Galaxy Watch Active 2 condividono anche lo stesso grado di resistenza all’acqua IP68 e il grado di durabilità MIL-STD-810G – assicurando che restino al sicuro durante l’uso quotidiano.

Samsung Galaxy Watch 4 Vs Active 2

Perché il Galaxy Watch 4 è meglio del Watch Active 2

Dando un’occhiata alle specifiche di ciascun orologio, è qui che iniziano ad apparire i vantaggi del Galaxy Watch 4. Entrambi sono dotati di display AMOLED, ma il Watch Active 2 ha una risoluzione di soli 360 x 360 per entrambi i modelli. Sul Galaxy Watch 4, gli utenti sono trattati con 396 x 396 sul formato 40mm e 450 x 450 per quello da 44mm. Un display più nitido è certamente bello, ma ciò che è ancora più impressionante è il nuovo processore. Il Galaxy Watch 4 è alimentato dal chip Exynos W920 di Samsung, che si dice abbia prestazioni della CPU 1,25 volte più veloci e una grafica 8,8 volte migliore. Ha anche 1,5GB di RAM e 16GB di storage, rispetto ai soli 768MB di RAM e 4GB di storage del Galaxy Watch Active 2. Oltre ad essere sostanzialmente più veloce, questo significa che il Galaxy Watch 4 ha anche il quadruplo dello storage interno per scaricare app, musica, foto, ecc.

Per le persone interessate alle capacità di salute, questa è un’altra area in cui il Galaxy Watch 4 è in netto vantaggio. L’orologio Active 2 utilizza un sensore HR standard per registrare i dati sulla salute, ma sull’orologio 4, gli utenti ottengono il «Samsung BioActive Sensor». Ciò significa che ha un’attività più avanzata, sonno e monitoraggio dell’ossigeno nel sangue. Permette anche una nuova funzione di composizione corporea che analizza la percentuale di grasso corporeo, la massa muscolare scheletrica, il tasso metabolico basale e altro ancora.

Infine, ma certamente non meno importante, c’è la differenza nei sistemi operativi. Il Galaxy Watch Active 2 è alimentato dalla piattaforma Tizen di Samsung, mentre il Galaxy Watch 4 utilizza la nuova versione di Wear OS. Entrambe le piattaforme funzionano per lo più allo stesso modo e hanno accesso a tutti i principali servizi Samsung, ma Wear OS sul Galaxy Watch 4 è un’esperienza più ricca di funzionalità. Gestisce meglio le notifiche, ha accesso alle applicazioni di Google (come Google Maps) e utilizza il Google Play Store per una maggiore disponibilità di app. Ha anche una più profonda integrazione con i telefoni Samsung, come la sincronizzazione di alcune impostazioni di app e temi con un dispositivo Galaxy accoppiato. Se non si utilizza un iPhone, il Galaxy Watch 4 vale la pena di spendere i soldi necessari per passare dal vecchio Watch Active 2.